Omaggio a Lucio Demare

PUBBLICATO IL 9 agosto 2007

Lucio DemareIl 9 agosto del 1906 nasceva a Buenos Aires, nel barrio del Abasto, Lucio Demare, compositore e pianista di prim’ordine.

Nel giorno del suo compleanno voglio ricordarlo con uno dei suoi tanghi La partitura di Malenapiù famosi: Malena.

Ne ha scritti molti e di veramente belli (Mañana zarpa un barco, Pa mi es igual, Negra Maria, Tal vez será su voz, ecc..) e ha anche scritto la musica per diversi film soprattutto quelli diretti dal fratello.

Non parliamo poi delle sue prestazioni in orchestre famose come quella di Canaro (con cui girò anche un film).

Ha scritto anche un tango per Gardel, ma la loro conoscenza era in larga parte dovuta agli gnocchi che la mamma italiana di Demare faceva per il ghiotto cantante-attore!

Puoi ascoltare QUI, mentre leggi il testo, la bellissima versione di Malena cantata da Adriana Varela.

Malena (Homero Manzi – Lucio Demare – 1941)
Malena

Malena canta el tango como ninguna
Malena canta il tango come nessuna
y en cada verso pone su corazón.
e in ogni verso mette il suo cuore.
A yuyo del suburbio su voz perfuma,
Di erbe di periferia profuma la sua voce,
Malena tiene pena de bandoneón.
Malena ha la pena del bandoneon.

Tal vez allá en la infancia su voz de alondra
Forse una volta, nell’infanzia, la sua voce di allodola
tomó ese tono oscuro de callejón,
prese questo tono cupo del vicolo,
o acaso aquel romance que sólo nombra
o forse quella storia d’amore che solo nomina
cuando se pone triste con el alcohol.
quando si mette triste con l’alcol.
Malena canta el tango con voz de sombra,
Malena canta il tango con voce d’ombra,
Malena tiene pena de bandoneón.
Malena ha una pena da bandoneon.

Tu canción tiene el frío del último encuentro.
La tua canzone ha il freddo dell’ultimo incontro.
Tu canción se hace amarga en la sal del recuerdo.
La tua canzone si fa amara nel sale del ricordo.
Yo no sé si tu voz es la flor de una pena,
Io non so se la tua voce è il fiore di una pena,
sólo sé que al rumor de tus tangos, Malena,
solo so che al sentire i tuoi tanghi, Malena,
te siento más buena, más buena que yo.
ti sento più buona, più buona di me.

Tus ojos son oscuros como el olvido,
I tuoi occhi sono scuri come l’oblio,
tus labios apretados como el rencor,
le tue labbra serrate come il rancore,
tus manos dos palomas que sienten frío,
le tue mani due colombe che senton freddo,
tus venas tienen sangre de bandoneón…
le tue vene hanno sangue di bandoneon…

Tus tangos son criaturas abandonadas
I tuoi tanghi sono creature abbandonate
que cruzan sobre el barro del callejón,
che aspettano sul fango dei vicoli
cuando todas las puertas están cerradas
quando tutte le porte sono chiuse
y ladran los fantasmas de la canción.
e gridano i fantasmi della canzone.
Malena canta el tango con voz quebrada,
Malena canta il tango con voce spezzata.
Malena tiene pena de bandoneón.
Malena ha la pena del bandoneon.

Un caro saluto
Chiara

ARTICOLI CORRELATI #

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*