Asado

PUBBLICATO IL 22 agosto 2007

L’asado è un piatto tipico argentino e uruguayano fatto con carne di manzo cotta alla brace. Per la preparazione può essere utilizzata la pancia che una volta cotta alla griglia risulta molto saporita.
Quello che preferisco è quello cotto alla croce: il pezzo resta “appeso” a una croce messa vicino al fuoco e pian piano (circa sei ore) si cuoce, mentre il grasso si scioglie e cola sulla brace. Mmmmm! Che delizia!

Asado alla croce

C’è chi prepara l’agnello in questo modo e chi aggiunge le interiora (entrañas o achuras), le salcicce (chorizos) e le salciccie nere di sangue (morcillas), però cotte alla griglia. Tipico condimento dell’asado è il chimichurri, miscela di spezie fresche con olio, aceto e limone che si applica a fine cottura. Ogni asador è assai geloso della sua ricetta di chimichurri.

Visto il tempo che serve per la lenta cottura della carne, l’asado è un’ottima occasione di socializzazione. Quante chiacchere con un buon bicchiere di vino rosso in mano si possono fare davanti al fuoco di cottura!
Sempre più spesso gli organizzatori di milonghe, che si appoggiano a ristoranti, fanno preparare questa pietanza per i tangueri, anche se non sempre viene offerto l’asado a la cruz. Comunque vi consiglio di provarlo ugualmente!

Oscar benavidez prepara l’asado in costume tradizionale

La cosa curiosa comunque è che questo modo di cuocere la carne era molto noto e usato già dagli antichi pastori sardi! Insomma nemmeno questo si sono inventati i gauchos sudamericani?

Un caro saluto
Chiara

ARTICOLI CORRELATI #

9 commenti

  1. arnolux ha detto:

    Ciao,

    No parlo bene italiano pero voglio dire che il tuo blog e molto interessante. Mi piace moltissimo articoli sul tango e sull’argentina.

    Sono anadato a Buenos Aires per balar tangon in aprile e trovo nel questo blog le sensazione che ho sentito durant il viaggio.

    Grazie et buona continuazione.
    Arnolux

  2. Giò ha detto:

    Ciao Arnolux
    grazie, perché il tuo commento mi fa vivere le tue sensazioni.

  3. Chiara Chiara ha detto:

    Grazie Arnolux
    non ti preoccupare per l’italiano, noi siamo bravissimi a capire … quando vogliamo!
    Raccontaci sempre le tue sensazioni.
    Un abbraccio
    Chiara

  4. arnolux ha detto:

    Sono andato a Buenos Aires per balar tango.
    La prima sera dopo il viaggio, ho voluto andare in un ‘tango-bar’ per turisti … non mi ricordo bien : era à Sant Telmo prossimo d’le Viejo Almecen. Penso che è questo tango bar : Taconeando – La vereda de Beba.

    Ci sono un orquestra (bandoneon, guitarra, cantatore) et una copia che fa un show. Dopo il show, la donna proposa da balar con el et me ha scelto. Questo sera, ero la sole personna da saperer balar (ci suno uruguayenes, chiliene et turisto de europa) et la copia a canta da me mi a detto que balo non troppo mal.

    Era un copia de professores et ho preso corsi con gli. Et dopo il corso, il professore mi ha fatto visitato la Boca et questo uomo era un libro hostorico surl tango. Me ha mostrato siti non conusciuti dal turisti e durante 3 ore ho visto cabarets, ‘bordels’ e oltre piazze dove il tango e nato.

    Fantactico e molti imagine nella cabeza 🙂

  5. Chiara Chiara ha detto:

    Bel modo di fare clienti! Prima ti invitano per un ballo poi ti danno lezione. NE sanno una più del diavolo questi argentini!
    🙂
    Grazie per questo racconto
    Chiara

  6. Wonderful! Noi adoriamo asado e churrasco!!

  7. Chiara Chiara ha detto:

    Grazie per essere stati qui da noi.
    Altro chimichurri?
    🙂

  8. Claudia ha detto:

    Buonissimo. E ben descritto: non è facile preparare un asado, così come non lo è spiegarlo bene. Degno veramente di un sito di esperti che generalmente consulto per capire come si preparano piatti alla griglia un pò particolari. Ciao. Cla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*