Omaggio a Jorge Ortiz

PUBBLICATO IL 18 settembre 2007

Il 18 settembre del 1912 nasceva, nel barrio di San Cristóba a Buenos Aires, Juan Edelmiro Alessio Lupo, meglio conosciuto come Jorge Ortiz, uno fra i più celebri cantanti di Tango. 

La sua carriera iniziò nel 1933 a seguito della vincita in un concorso per giovani voci organizzato da Radio Cultura. Da quel momento comincia a lavorare per le radio, in qualche film, per alcune orchestra, sostituendo temporaneamente i colleghi indisposti.
La prima vera occasione di far parte in modo stabile con una orchestra gli viene offerta da Rodolfo Biagi per sostituire A. Falgas; con lui registrerà anche il maggior numero di dischi. Penso che i tanghi del binomio Biagi-Ortiz siano una pietra miliare per tutti i tangueros.
Dopo questi successi, provò anche a sostituire Raul Beron nell’orchestra di Miguel Calò. Inizialmente cantava affiancato a un giovane Alberto Podestà, che presto però lasciò l’orchestra, sostituito da quello che ruberà la scena al nostro Ortiz: Raul Iriarte.
Senza perdere l’amicizia con Iriarte o Calò, Ortiz vuole tornare da Biagi, ma le cose non vanno come prima; allora prova a fondare un suo gruppo con il bandoneonista di Biagi; infine va a lavorare in Montevideo, insegue i successi in Brasile (dove era molto apprezzato), infine si stabilisce in Colombia.
Negli ultimi anni della sua carriera non riesce a eguagliare i primi successi, ma resta comunque nel cuore di molti Sudamericani. E nei nostri.

Per ricordarlo ascoltiamo uno dei suoi cavalli di battaglia con l’orchestra di Biagi: Ahora no me conoses.
Ascolatala QUI mentre leggi il testo

AHORA NO ME CONOCES (Carlos Giampe – Armando Balliotti)

Te perdiste del rincon natal
Te ne andasti dal luogo natale
tras un sueño de distancia…
portata via da un sogno di distanza…
Sin pensar que alla quedaban
Senza pensare che la restavano
los seres que te amaban
quelli che ti amavano
y yo con mi constancia…
e io con la mia perseveranza…
Agonia de vivir sin vos
Agonia di vivere senza te
o morir en un camino
o morire in una terra sconosciuta.
Y me marche, dejando atras
E me ne sono andato, lasciando dietro
la maldición sobre los dos…
la maledizione di noi due…
Y este es el pago que me das!
E questo è quello che pago
Ahora no me conoces…
Adesso non mi riconosci…
me borro tu ingratitud!
odio la tua ingratitudine!
Aunque dejes mi alma trunca,
Comunque hai lasciato la mia anima a metà,
no podrás olvidar nunca
Non potrai dimenticare nulla
lo de nuestra juventud…
della nostra gioventù…
Algun día lloraras
Qualche giorno piangerai
todo el daño que me haces!…
Tutto il male che mi hai fatto!…
Te busque sin darme paz,
Ti cerco senza darmi pace,
por cariño, nada más…
per affetto, niente di più…
Y ahora no me conoces!…
E ora non mi riconosci!…

Un caro saluto
Chiara

ARTICOLI CORRELATI #

1 commento

  1. Chiara Chiara ha detto:

    Ehm!
    Scusate!
    Avevo messo il link sbagliato alla canzone! Mi scuso con quelli che hanno sentito la canzone sbagliata!
    Ciau
    Chiara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*