Quando la parodia del Tango diventa spettacolo!

PUBBLICATO IL 2 novembre 2007

L’Associazione Medialuna di Cesena ha messo a segno un altro bel colpo: ha portato in terra di Romagna due artisti con la A maiuscola, Eduardo Capussi e Mariana Flores. Complice la splendida cornice del Teatro Verdi di Cesena, i due eclettici ballerini, hanno regalato ai numerosi tangueri (e non) presenti all’evento, uno spettacolo veramente emozionante.

Capussi y Flores

Chi siano i due, forse non c’è bisogno di dirlo: tutti li abbiamo visti o ne abbiamo sentito parlare, ma veramente gradita è stata la possibilità offertaci di vederli dal vivo. Una esibizone degna dei più famosi palcoscenici, delle grandi compagnie e dei migliori musical di tango. Insomma un vero spettacolo!
Nella prima parte i due artisti, che ballano e insegnano il tango insieme da più di dieci anni, hanno proposto il loro cavallo di battaglia: il “tango-teatro“, una parodia del tango e della sua passione, interpretata con maestria e tecnica dalle maschere di due eleganti e imbellettati ballerini. La scelta dei brani, mai banale, è ricaduta sui grandi classici, anche se ha fatto capolino qualche nota di una simpatica colonna sonora di Mission Impossible.

Capussi y Flores

La seconda parte dello spettacolo, ha visto invece due perfetti ballerini, sempre scherzosi e divertenti, sempre ironici e scanzonati nel loro nuovo modo di vedere il tango, ma tecnicamente perfetti. A me è piaciuta tantissimo la coreografia sul tango El Huracan (proprio la versione di E. Donato): gli anni di danza classica di Mariana sono usciti fuori prepotentemente.
Adorabile il bis, concesso generosamente a un pubblico che si è spellato le mani: un tango e una milonga improvvisati sulla pista del Verdi (una splendida Milonga vieja milonga!). Vederli da vicino, senza il trucco che di solito nasconde i loro volti, è stata una vera sorpresa!

Ancora grazie a Medialuna che ci ha offerto questa possibilità. Se i due artisti dovessero capitare nella vostra città, o nei dintorni, andateli a vedere….meritano veramente. Se invece voi vi trovate a passare dalle parti di Cesena i primi di gennaio, non scordate di fare un salto al Festival Tango [R]evolucion: Susy e Giampiero hanno preparato, come sempre, una lunga serie di eventi imperdibili!

Per maggiori informazioni sulla coppia Capussi y Flores vi rimando al loro SITO; per informazioni sugli ospiti del Festival di gennaio, vi mando invece al sito di Medialuna.

Un caro saluto
Chiara

ARTICOLI CORRELATI #

5 commenti

  1. daikil ha detto:

    Vado a vederli stasera Alla Maison Musique. Non vedo l’ora

  2. lulamiao ha detto:

    WOW dev’essere proprio bello

  3. Dori ha detto:

    Sono grandi!!
    Il problema non è..quando la parodia del tango diventa spettacolo, ma…quando la parodia del tango viene “spacciata” per tango…e in milonga!!!:-))

  4. Chiara Chiara ha detto:

    Già!
    Buon divertimento! Poi facci sapere se anche a te hanno fatto la stessa impressione.

  5. Susy Casalboni ha detto:

    Grazie Chiara per il bellissimo articolo! Devo dire che si sente veramente che tu c’eri! In effetti è stato veramente bellissimo…
    Volevo aggiungere una nota informativa alle foto, belle, che hai inserito nel tuo articolo, in particolare sulla seconda, quella in bianco e nero con loro truccati. E’ stata scattata l’11 maggio 2002, quando li portammo per la prima volta qui in Romagna (e la loro seconda volta in Italia, erano stati solo a Milano),da Marco Onofri, fotografo di Cesena allora alle prime armi (e ora insignito di vari premi, anche internazionali), al Tangram di Montereale di Cesena: storica milonga (Danzeria con cucina, si chiamava) sulle colline di Cesena, dove ‘tocaron el piso’ altri noti ballerini argentini (Salas, Balmaceda, Martha Anton y el gallego Manolo, Pupy Castello e Graciela Gonzalez ea ltri ancora) e che ora purtroppo è chiusa. Anzi, non so se l’hanno proprio rasa al suolo.
    Pensa, e lo dico con una nota di orgoglio, che Eduardo e Mariana richiesero il servizio fotografico fatto (di cui noi facemmo una mostra, proprio al teatro verdi, la seconda volta che essi tornarono a Cesena, nel 2004) perchè gli era piaciuto tantissimo: tanto che ora utilizzano quelle belle foto in bianco e nero per i loro biglietti da visita, i loro DVD, il loro sito, ecc. Beh, un bravo al nostro Marco Onofri!
    un saluto a tutti
    Susy – Cesena

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*