Tango: colpo di fulmine

PUBBLICATO IL 20 novembre 2007

Te vi pasar tangueando altanera
con un compás tan hondo y sensual
que no fue más que verte y perder
la fe, el coraje, el ansia ‘e guapear.
No me has dejao ni el pucho en la oreja
de aquel pasao malevo y feroz…
¡Ya no me falta pa’ completar
más que ir a misa e hincarme a rezar!

Ti ho vista passare superba mentre ballavi il tango,
con una cadenza così intensa e sensuale
che fu un tutt’uno vederti e perdere
la fede, il coraggio, e la voglia di far il guapo.
Non mi hai lasciato nemmeno il mozzicone dietro l’orecchio
di quel passato delinquente e feroce…
Già! Non resta più per finire
che andare a messa e inginocchiarmi a pregare!

Malevaje – Juan de Dios Filiberto y Enrique Santos Discepolo – 1929
QUI la versione di Goyeneche

ARTICOLI CORRELATI #

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*