Ma quanto si divertivano?

PUBBLICATO IL 21 dicembre 2007

Girin girando per il web ho ritrovato questi vecchi video in cui un gagliardo Juan D’Arienzo dirige la sua orchestra in una trasmissione televisiva.

Questa una interpretazione del tango Loca

Questa una interpretazione di Nada Mas con la cantante Mercedes Serrano

Da come Juan guarda la cantante pare le voglia dire “non perdere il ritmo…che devono ballare!” L’energia che D’Arienzo mette nel dirigere i suoi, sprizza da tutti i pori e la trasmette al tutta l’orchestra. Il risultato? Ritmo al 100%. Ecco perchè era, e resterà sempre el Rey del compas!
Son belli i video dei ballerini, nulla da dire, ma io rimango affascinata da queste cose. Un conto è ascoltare un brano, un conto è vederlo suonare. 
Però vorrei una macchina del tempo per poterli vedere dal vivo, non in una trasmissione televisiva, ma in una festa di carnevale, magari in uno degli “ocho baile ocho, con la orquestra de D’Arienzo” … 

Che volete? So’ nostalgica!

Un caro saluto
Chiara

ARTICOLI CORRELATI #

16 commenti

  1. emanueleemanuel emanueleemanuel ha detto:

    “this video is no longer available”… peccato!

  2. Chiara Chiara ha detto:

    Ho visto!
    E’ già la seconda volta che trovo in rete uno strepitoso D’Arienzo e poi lo tolgono di mezzo! Chissà perchè?
    Misteri del tango!
    🙂

  3. Stefano ha detto:

    Doppio click sul video quando compare la manina, praticamente bisogna andare direttamente su you tube.

  4. deborah deborah ha detto:

    Che forte! Quanta energia…se potesse entrerebbe dentro a ogni strumento con tutto il corpo! Il faccia a faccia con la cantante poi è fantastico! :-))

  5. Caren ha detto:

    WOW! L’amo! Che uomo 🙂
    Buon natale a tutti!
    Caren

  6. dctango dctango ha detto:

    Di “Loca” D’Arenziana ne posseggo tre diverse versioni di anni diversi. Mi piace di più quella del ’43.
    Segnalo inoltre “Loca” della Tipica Fervòr che mi piace davvero molto…

  7. daikil ha detto:

    D’Arienzo è il mio preferito, insieme a Troilo. Hanno un’energia che mi rapisce e mi rallegra 😀

  8. dctango dctango ha detto:

    Si per me D’Arienzo in una serata da’ il ritmo ed il brio giusto. Troilo, l’ho già detto, mi piace ma non troppo.
    Aggiungerei D’Agostino che molti non considerano….
    Eppoi eppoi colui che io amo definire “mani di velluto”: Carlos Di Sarli ! E mi fermo sennò ne trovo altri 10 che mi piacciono per i motivi più disparati !!!

  9. daikil ha detto:

    Si, Di Sarli e D’Agostino mi piaciono tantissimo, e anche Biagi, ma Tinta Roja e Yo Soy El Tango di Troilo e Fiorentino per me sono meravigliose 😉

  10. dctango dctango ha detto:

    Tinta Roja non la ricordo, a seconda l’accoppio sempre con Milongueando en el 40 altro bel pezzo !

  11. dctango dctango ha detto:

    Una volta una musicalizadora mi ha fatto notare che Yo soy el tango è più bella nella versione di Calò. Mah… A me piacciono entrambe.

  12. daikil ha detto:

    Bella anche questa, ma un po’ troppo raffinata come arrangiamento, Troilo è più sanguigno 😈

  13. dctango dctango ha detto:

    Conosco conosco, non mi ricordavo si chiamasse così e non la sento tantissimo in milonga. 😀

  14. daikil ha detto:

    😈 … già, non la mettono mai… 😈 😀

  15. dctango dctango ha detto:

    Ieri ho sentito una bellissima versione di mi dolor manon so chi fosse il cantante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*