I Tanghi che mi piacciono: Verdemar

PUBBLICATO IL 30 dicembre 2007

Verdemar
Tango
1943
Música: Carlos Di Sarli
Letra: José María Contursi

Verdemar… Verdemar…
Verdemar… Verdemar…
Se llenaron de silencio tus pupilas.
Le tue pupille si sono riempite di silenzio.
Te perdí, Verdemar.
Ti ho perso, Verdemar.
Tus manos amarillas, tus labios sin color
Le tue mani gialle, le tue labbra senza colore
y el frío de la noche sobre tu corazón.
ed il freddo della notte nel tuo cuore.
Faltas tú, ya no estás,
Manchi tu, non ci sei più,
se apagaron tus pupilas, Verdemar.
si sono spente le tue pupille, Verdemar.

Te encontré sin pensarlo y alegré mis días,
Ti ho incontrato senza pensarlo e ho rallegrato i miei giorni;
olvidando la angustia de las horas mías.
dimenticando l’angustia delle mie ore.
Pero luego la vida se ensañó contigo
Ma dopo la vita si esasperò con te
y en tus labios mis besos se morían de frío.
e nelle tue labbra i miei baci morivano di freddo.
Y ahora… ¿qué rumbo tomaré?
E adesso… che rotta prenderò ?

Caminos sin aurora me pierden otra vez.
Percorsi senza aurora mi smarriscono un’altra volta.
Volverás, Verdemar…
Tornerai, Verdemar…
Es el alma que presiente tu retorno.
E’ la mia anima che presagisce il tuo ritorno.
Llegarás, llegarás…
Giungerai, giungerai…

Por un camino blanco tu espíritu vendrá
Per un bianco cammino verrà il tuo spirito
Buscando mi cansancio y aquí me encontrarás.
cercando la mia stanchezza e qui mi incontrerà.
Faltas tú… Ya no estás…
Manchi tu… non ci sei più…
Se apagaron tus pupilas, Verdemar.
Si sono spente le tue pupille, Verdemar.

Le versioni di Julio Sosa, Qui; Miguèl Calò e Raul Iriarte, Qui o con Roberto Rufino, Qui; Carlos Di Sarli con Oscar Serpa, Qui o con Roberto Rufino, Qui.

ARTICOLI CORRELATI #

8 commenti

  1. dctango dctango ha detto:

    Ed in questo freddo Capodanno il mio pensiero non può che essere rivolto al verde mare della mia Calabria….così lontana e mai tanto desiderata come in questi momenti…

  2. Chiara Chiara ha detto:

    Ovviamente in milonga Di Sarli e poi ancora Di Sarli.
    Mentre stiro invece, le versioni al femminile di Libertad Lamarque e di Mercedes Simone!
    ‘na delizia!
    🙂
    Grazie Nick!
    Chissà chi è questa Verdemar che ha inspirato questo tango! Se è vero che ogni tango nasconde una storia vera….

  3. dctango dctango ha detto:

    Dopo tutti questi mesi di traduzione di testi di tanghi “che mi piacciono” due considerazioni:
    1) Forse mi piacciono tuttii tanghi ?

    2) Un musicalizadòr dovrebbe fare una rubrica sui “Tanghi che si ballano” e non sui “Tanghi che mi piacciono”

  4. dctango dctango ha detto:

    Volevo anche annotare che oggi su nostro blog è capitato come termine di ricerca proprio Josè Maria Contursi. Spero che i lettori abbiano trovato la bellissima storia d’amore con Gricel, raccontataci da Chiara qualche tempo fa’.

  5. Chiara Chiara ha detto:

    Farei piuttosto una distinzione fra tanghi che TUTTI vogliono ballare, tanghi che in genere si ballano, tanghi che solo alcuni possono ballare e tanghi che solo pochi amano ballare!!!
    😉

  6. dctango dctango ha detto:

    Già,proprio così, Chiaretta !!!
    Ho una sfilza di “cercasi tango” da pubblicare della serie “chi cerca trova”. Tra questi mi hanno ricercato “I tanghi di Tita Merello”/traduzione. Non sono proprio pochi eh ? Ci metterò un bel po’. Come si dice ? Ah si ! Con calma !!!

  7. Chiara Chiara ha detto:

    Beh! Puoi tradurre solo quelli in cui è esplicitamente richiesto. Magari uno li cerca solo per ascoltare! 😉

  8. dctango dctango ha detto:

    Si ma affiancano sempre “traduzione”.
    In questo caso farò una selezione: molto carina deve essere la milonga “Se dice de mi”, intendo come testo….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*