Il giorno prima che cambiasse il mondo

StoriediTango

PUBBLICATO IL 22 maggio 2020

Il ventun febbraio Viola legge le notizie. Comprende che per molto tempo di milonghe non ci sarà nemmeno l’ombra. Riesce solo a pensare che a volte ci vorrebbe qualcuno dal futuro che ti fermi per strada e ti dica: guarda che domani cambi mondo. Così la smetti di tenerti quel desiderio sotto la pelle. Così la smetti di prestare la tua vita alla paura. [...]
TANGO NEWS #

Una storia di Tango

Il bandoneonista Corrado Miotti

di Redazione / 19 maggio 2020
"Come hai scelto il tango? Non l'ho fatto. Il tango ha scelto me.” Con la celebre frase di Pablo Veron dal film Lezioni di Tango con Pablo Veron e Sally Potter condividiamo la storia di Stefano Gazziano, un uomo che è stato scelto dal tango per raccontare il tango e uno dei suoi protagonisti. [...]

Danzarin

Un ultimo tango, un tango mas

di Tiziana Piacentini / 15 maggio 2020
Le parole, specchio del nostro sentire, una volta dette, sono difficili da far tornare indietro: compiono il loro cammino e arrivano a destinazione. Comprendere bene il nostro sentire prima di trasformarlo in parole è difficile perché spesso tanta è la difficoltà del nostro ascolto interno. Questa malato anno 2020 ci sta offrendo un’occasione su un piatto d’argento, a noi abbracciarla. [...]

Da quel giorno io ti penso

StoriediTango

di Giovanna Miolli / 12 maggio 2020
Non so chi sei. Ma è da quel giorno – dal giorno in cui hanno chiuso tutto – che non riesco a smettere di immaginare l’abbraccio che ti darò. Se vorrai stare in silenzio, d’accordo. Farò io rumore per te. [...]

Lucia Conte

Poliedrica del Tango

di Redazione / 8 maggio 2020
L’intervista che vi proponiamo è frutto di una piacevole chiacchierata telefonica con la cantante Lucia Conte, un’artista completa che giovanissima ha scoperto il Tango e da allora non ha mai smesso di amarlo e interpretarlo. [...]

Hoy como ayer

L'amore nel tango

di Tiziana Piacentini / 29 aprile 2020
Non basta certo una tappa e non basta forse nemmeno un libro o una vita per parlare di amore, nel tango così come nella vita, con le sue mille sfumature e le sue ennesime contraddizioni. Ma l’amore è un tema senza tempo, senza luogo, senza contesto: ed è l’unico argomento che riesce a mantenersi all’interno della scaletta originaria del nostro viaggio, più volte cambiato, ripianificato per il momento storico che stiamo vivendo tutti. Forse perché solo l’amore può salvare ogni cosa. Finchè c’è amore, c’è vita! [...]

I modelli ritmici dell’America Latina

Appunti sul tango argentino

di Fabio Michelini / 21 aprile 2020
Nel tango della Guardia Nueva sopravvivono modelli ritmici che appartengono a tutta la tradizione musicale latinoamericana. Il più importante tra questi è la sincopa caracteristica che ha origine dalla poliritmia dei tamburi africani, dalla binarizzazione delle forme spagnole basate sul ritmo sesquialtero africano, dalla creolizzazione delle forme binarie in voga in Europa. Oltre a specifici modelli ritmici, il tango che si ascolta oggi nelle milongas ha ereditato una prassi esecutiva disponibile alla sincopazione e all'off-beat. Si potrebbe definire la "sandunga" del musicista di tango. Tutte queste caratteristiche si sono sposate negli anni della grande immigrazione in Argentina con l'abilità melodica e compositiva degli italiani, generando un tango intrinsecamente creolo e multiculturale. [...]

Dalla guardia vieja alla guardia nueva

Appunti sul tango argentino

di Fabio Michelini / 9 aprile 2020
Il viaggio dalla Guardia Vieja a quella Nueva sapientemente raccontato da Fabio Michelini [...]

Rinascerò

Tango di rinascita

di Tiziana Piacentini / 3 aprile 2020
Anche il tango è metaforicamente nato e morto più volte: abiurato, contestato, vietato e poi rinato in differenti decadi, é sempre stato forte della sua tradizione e della capacità di innovazione di alcuni dei suoi artisti più grandi. [...]

Il canyengue

Alle origine del tango

di Maura Comotti / 26 marzo 2020
Il Canyengue ha origini porteñe e vede il suo periodo d’oro nel cinquantennio a cavallo fra l’’800 e il ‘900. Si balla in modo burlesque e divertente e la sua caratteristica principale è la musicalità, l’arte di camminare restando fedeli allo spirito della musica. Ha origine dalla fusione - avvenuta nel corso dei decenni - fra ritmi africani, musiche locali e altre di importazione europea ed il termine, che si ritiene di origine africana, significa “camminare cadenzato”. [...]

Adios Nonino

Il dolore dell’addio

di Tiziana Piacentini / 20 marzo 2020
Nella storia del tango, chi a fine ‘800 lasciava la propria terra, la propria casa e gli affetti alla ricerca di una nuova vita in una terra lontana, diceva addio con una metà del cuore rivolta al passato e con l'altra metà protesa al futuro; iniziava il viaggio, ben sapendo che con tutta probabilità non sarebbe mai tornato nella terra d'origine [...]
SCRIVONO PER NOI #

Cumparsita

L’abbraccio alla generazione che se ne va

di Tiziana Piacentini / 17 aprile 2020
Finché c’è tango c’è vita! Viaggio all'interno del nostro sentire. La terza tappa del nostro viaggio nel tango continua a deviare da quella pianificata cercando di seguire con rispetto la scia dei tristi eventi di questo periodo.
L’apprendistato, le lunghe notti passate danzando, le atmosfere di Buenos Aires, le scorribande nelle sale da ballo di mezza Europa. Bisogna ripercorrere i passi di un ballerino appassionato per comprendere l’essenza del tango, che non va cercata solo nella filosofia della danza, ma anche nelle emozioni che comunica, sollecita e pone a contatto in un gioco di intrecci, contrapposizioni, false schermaglie, seduzione.
Carablanca è il club di tango più longevo di Londra. L'atmosfera amichevole e informale aiuta sicuramente i principianti o i tangueri di passaggio a mescolarsi facilmente con i ballerini regolari. La sala mi piace molto, ha un bellissimo pavimento in legno ed è molto spaziosa, per cui anche quando siamo in tanti riesci a trovare comunque un posto dove stare a tuo agio. Se poi arrivi presto riesci a prendere anche il tavolo e stare ancora più comodo. All’interno della sala viene anche allestito un bar con una buona scelta di bevande e cocktails e, ovviamente, non possono mancare le empanadas, cucinate ogni ora!

Il tango a Barcellona

di Davide Calenda

di Davide Calenda / 26 febbraio 2020
Il legame tra il Tango e Barcellona è peculiare, ha radici storiche, s’intreccia con il carattere multiculturale di questa città, con la sua proiezione sia europea che latino-americana. Questi elementi hanno influenzato, nel tempo, il modo di ‘vivere’ il tango nella capitale catalana, di cui sono stato testimone per vent’anni.

Finché c’è tango c’è vita!

Viaggio all'interno del nostro sentire

di Tiziana Piacentini / 21 febbraio 2020
Finché c’è tango c’è vita! Viaggio all’interno del nostro sentire è un diario di bordo, scritto a tappe, suddiviso per tango e per tema, un itinerario di lettura nel quale l’autrice accompagna il lettore, a passo di tango, nelle delicate dinamiche relazionali della nostra vita che si rispecchiano in quell’eterno circolo antiorario che è la milonga, il luogo dove si balla il tango, dove tra musica, sguardi, lustrini, gilet e tacchi a spillo, ognuno di noi, senza parole, racconta tanto di sé.

Tango Argentino, la bellezza in un abbraccio

Storia del Tango, storie di emigranti

di Redazione / 26 luglio 2019
Il 10 luglio scorso è uscito il libro di Stefano Fava Tango Argentino, la bellezza in un abbraccio. Storia del Tango, storie di emigranti
La seconda parte della storia di Roberto Goyeneche “El Polaco”direttamente dal blog La Milonga di Alvin

Concerto degli allievi

al Conservatorio di Pescara

di Redazione / 4 luglio 2019
Gli allievi del Corso libero biennale d’interpretazione e prassi stilistica del tango si esibiranno nel concerto di fine corso Lunedi 8 luglio alle 18:30 presso l'Auditorium del Conservatorio L. D'ANNUNZIO di Pescara. Il corso biennale organizzato da Faitango è volto a migliorare l’offerta e la domanda di musica dal vivo di qualità.

Debutto di Maria de Buenos Aires

Opera tango di Piazzolla

di Redazione / 3 giugno 2019
Debutta nelle Marche l’opera-tango Maria de Buenos Aires di Astor Piazzolla su testi di Horacio Ferrer. A portarla in scena domenica 2 giugno, alle 21.15, al Teatro Feronia di San Severino Marche sarà il regista jesino Matteo Mazzoni (nel 2019 firmerà la regia della Madama Butterfly al Teatro Pergolesi di Jesi) con un cast di artisti argentini e la collaborazione di un ensemble dell’Orchestra Filarmonica Marchigiana. L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto Marche In Vita – Lo spettacolo dal vivo per la rinascita dal sisma sostenuto dall’accordo Regione Marche-Mibac, ed è realizzato anche in collaborazione con il Comune di San Severino Marche – Assessorato alla Cultura, l’AMAT, il Consorzio Marche Spettacolo, la FORM, il Teatro Feronia di San Severino Marche.
Biografia del grande cantante argentino Roberto Goyeneche conosciuto come "el polaco"
EVENTI DI OGGI #