Fumando espero

PUBBLICATO IL 1 agosto 2007

Girin girando ha trovato questa simpatica foto (grazie a Salvoguille per averla fatta!) e non ho potuto fare a meno di associare la traduzione del celebre tango di Juan Viladomat Masanas e Felix Garzo: Fumando espero.

Fumando espero en la Boca

Fumando espero
Fumando aspetto

Fumar es un placer, genial, sensual.
Fumare è un piacere,geniale, sensuale.
Fumando espero al hombre a quien yo quiero,
Fumando aspetto l’uomo, quello che io amo,
tras los cristales de alegres ventanales.
fra ai vetri delle variopinte vetrate.
Y mientras fumo, mi vida no consumo
E mentre fumo, la vita non consumo
porque flotando el humo me suelo adormecer…
perchè mentre il fumo volteggia solitamente mi addormento….

Tendida en la chaisse longue soñar y amar…
Distesa sul sofà, sognare e amare…
Ver a mi amante solícito y galante,
vedere il mio amante servizievole e galante,
sentir sus labios besar con besos sabios,
sentire le sue labbra baciarmi con baci sapienti,
y el devaneo, sentir con más deseos
e il passatempo, sentir ancor più desiderio
cuando sus ojos veo, sedientos de pasión.
quando vedo i suoi occhi assetati di passione.
Por eso estando mi bien, es mi fumar un edén.
Per questo mio star bene, il mio fumare è un paradiso.

Dame el humo de tu boca.
Dammi il fumo dalla tua bocca.
Anda, que así me vuelvo loca.
Fallo, così divento pazza.
Corre que quiero enloquecer de placer,
Sbrigati, che voglio impazzire di piacere
sintiendo ese calor del humo embriagador
sentendo il calore del fumo che ubriaca
que acaba por prender la llama ardiente del amor.
che finisce per accendere la fiamma ardente dell’amore.

Mi egipcio es especial, qué olor, señor.
Il mio egiziano è speciale, che odore! signore!
Tras la batalla en que el amor estalla,
Dopo la battaglia che l’amore fa esplodere,
un cigarrillo es siempre un descansillo
una sigaretta è sempre rilassante,
y dunque parece que el cuerpo languidece,
e comunque pare che il corpo illanguidisca
tras el cigarro crece su fuerza, su vigor.
e dal sigaro prenda la sua forza e il suo vigore.

La hora de inquietud con él, no es cruel,,
L’ora dell’attesa con lui non è crudele,
sus espirales son sueños celestiales,
le sue spirali sono sogni celestiali,
y forman nubes que así a la gloria suben
e formano nubi che così passano alla gloria,
y envuelta en ella, su chispa es una estrella
e, avvolta in quelsta, la favilla è una stella
que luce, clara y bella con rápido fulgor.
che brilla, chiara e bella con rapido luccichio.
Por eso estando mi bien /es mi fumar un edén.
Per questo mio star bene, il mio fumare è un paradiso.

E per i più curiosi, un assaggino tratto dal film “El ultimo cuplè” del 1957 dove la protagonista canta un pezzetto di Fumando Espero. Indovinate un pò chi è?!  Certo! Ancora lei Sara Montel

Un caro saluto
Chiara

ARTICOLI CORRELATI #

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*