Gavito e Duran

PUBBLICATO IL 9 agosto 2007

Pura emozione

ARTICOLI CORRELATI #

3 commenti

  1. Chiara Chiara ha detto:

    Se mi dite che son bravi ballerini posso concordare, ma di emozione a me ne trasmettono poca. Si vede che sono due bravi attori e ti dirò che ora, più li vedo, più mi viene da ridere, non deridere, e non voglio nemmeno essere dissacrante. Mi fa sorridere questa coreografia che stanno facendo forse per la centesima volta, con lei che fa tutte quelle moine di passione … poco credibili.
    Non so se mi sono spiegata…
    Un abbraccio sincero
    Chiara

  2. gino ha detto:

    Sono totalmente daccordo con te Chiara. Ho sempre preso le distanze dai miti e dalle mitizzazioni.
    Pero devo fare una critica al blog e ai suoi filmati.
    Capisco la tua voglia di provocare ma la gente che lo frequenta lo fa per le immagini e non si sofferma sui testi. Fa parte della societa’ in cui viviamo.
    Dalle immagini viene fuori un concetto del tango che non ha niente a che vedere col tango ballato, intendo quello della gente comune che si reca in milonga e in particolare a Buenos Aires. Anzi l’immagine e’ proprio quella dell’antitango, quello fatto per l’esportazione, per gli stranieri bocconi. Questo concetto non appartiene a FAItango!, almeno dal mio punto di vista, e mi sembra strano che ancora non abbiano preso le distanze. Perdonami la franchezza e la presa di posizione pubblica. Certamente mi dirai di intervenire con immagini contrapposte ma francamente non ce ne sono perche’ il tango ballato visto dall’esterno e’ noioso. Giustamente, perche’ non e’ uno spettacolo ma una comunicazione intima fra la coppia.
    Con affetto.

  3. aurorabeli ha detto:

    Se mi dite che è una coreografia stereotipata, sono d’accordo.
    Ma quello che a me è piaciuto è che mi trasmettono un’emozione nonostante questo.
    Qualcosa questo video mi da.
    Questa è la mia opinione.
    Credo che sia bello, nella vita come nel perseguire le propie passioni, cercare di attenersi ad una sana relatività nel comunicare con gli altri, certi che coloro ci circondano hanno certamente opinioni diverse dalle nostre.
    Gino, apprezzo che tu abbia condiviso con noi la tua opinione.
    Sono meno convinta delle conseguenze che auspichi. E’ chiaro che tu apprezzi un certo modo di ballare il tango, intimista, di pura relazione di coppia. Credo che a tutti noi piaccia questo aspetto, e che il rapporto con il ballerino/a sia la cosa che più ci ha attirato e più continua ad attirarci.
    Ma ci sono anche altri aspetti diversi, che piacciono a svariate persone, altrimenti non ci sarebbero tanti stili e tante modalità di ballo.
    Credo che un blog abbia lo scopo di rivolgersi ad una collettività ed a tante idee.
    E che non possa rimanere vincolato ad un’unico modo di vivere il ballo, altrimenti non ci sarebbe più modo di avere scambio di idee.
    Immaginati che noia se mi guardassi con una persona che la pensa esattamente come me, ed il nostro dialogo funzionasse in questo modo: io penso x…io sono d’accordo e penso y, sono d’accordo….
    Il mostrare il tango con coreografie o spettacoli è un male? Non lo penso necessariamente.
    Anzi ha il risvolto positivo di attirare nuovi ballerini. Ballerini che magari possono essere interessati a vivere in prevalenza o esclusivamente il lato intimo del ballo.
    Ed ai quali trasmettere poi che il tango non è solo quello che hanno visto prima, ma anche e soprattutto un rapporto di coppia, senza tanti fronzoli e passi non necessari.
    Rimane quindi fondamentale anche la tua voce, che può trasmettere una curiosità nuova a queste persone.
    Quindi continua a scrivere!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*