Boca vs River

PUBBLICATO IL 28 agosto 2007

Ok, ricordandovi che siamo campioni del mondo (!!!!un pò di campanilismo non guasta, sicuramente nel calcio), e che è iniziato il nostro campionato di calcio (conto sul fatto che i nostri maschietti tangheri non siano molto affezionati del calcio, e che preferiscano passare il loro tempo in milonga a ballare con noi femminucce)  approfittavo di questo fatto per accennarvi ad una storica rivalità tra due squadre: Boca e River.

Vi inserisco qui una breve storia della vita delle due squadre:

La più vecchia tra le due formazioni è il River Plate, fondata il 25 maggio del 1901. La sua casacca alle origini era completamente bianca, sostituita poi con quella recante la banda rossa diagonale. Nel 1923, a causa della crescente popolarità, il River è costretto ad abbandonare il suo stadio alla Boca per  trasferirsi nel Barrio de Palermo. Per l’ubicazione del suo campo e per gli elevati stipendi pagati ai calciatori, il River comincia ad essere chiamato Los Millonarios, appellativo che si mantiene tutt’oggi. In questo nuovo stadio il River vince tre campionati (1932, 36, 37). Per il considerevole aumento di sostenitori la squadra de Los Millonarios si trasferisce nuovamente, nel 1938, allo stadio Monumental, il più grande di tutta l’Argentina, dove il River vince gli altri 22 titoli nazionali.

Il Boca Juniors nasce qualche anno più tardi rispetto ai rivali. Nel 1905, cinque giovani amici di origine italiana che vivono alla Boca decidono di fondare una squadra di calcio. La difficoltà maggiore per i fondatori è quella di dare un nome rappresentativo alla squadra. Le proposte prese in considerazione sono: Boca, Hijos de Italia, Defensor de la Boca e Estrella de Italia. Alla fine viene scelto il nome Boca, al quale fu aggiunto Juniors, per alleviare i pregiudizi creatisi nei confronti del quartiere, che ai tempi non possedeva una buona reputazione.

Nel 1913, il Boca Juniors entra nel grande calcio, partecipando per  la prima volta al campionato nazionale di prima divisione. La maglia è inizialmente a righe verticali azzurre e bianche. Ma, per una circostanza alquanto particolare, i colori diventano quelli di oggi: azzurro e giallo. A decidere questa nuova colorazione è il caso. Si sarebbero adottati i colori della bandiera della prima nave che fosse entrata nel porto. Quel giorno arrivò una nave battente la bandiera scandinava della Svezia, che regalò così al Boca Juniors i suoi attuali colori sociali. In futuro viene poi aggiunto il simbolo del club con la scritta C.A.B.J. (club atletico Boca Juniors) e quattro stelle. Il 6 giugno del 1924 si inaugura il mitico stadio della Bombonera (stadio Camino Cichero), che da quel momento ospita le partite casalinghe della squadra.

Se invece siete curiosi di scoprire come funziona il campionato di calcio argentino, vi invito a guardare sul sito http://www.robertobaggio.com/it/girodelmondo/2007/04/

Ma.. mi raccomando: vi vogliamo a ballare, maschietti.

Piuttosto, qualcuno di voi ha mai vissuto uno di questi derby? Ci racconta com’è?

ARTICOLI CORRELATI #

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*