Sondaggio: per ballare un buon tango…

PUBBLICATO IL 13 novembre 2007

. . .  “basta” saper fare una buona camminata?

La camminata del tango

Molti sostengono: “Il tango è come camminare“; per certi aspetti questa affermazione è anche vera. Dico per certi aspetti perchè in effetti non è proprio la stessa cosa!
Si! E’ bello camminare con un buon compas, ma io penso che più che altro si intende che il tango deve diventare naturale come una camminata … o no???

Voi cosa ne pensate?

Un caro saluto
Chiara

ARTICOLI CORRELATI #

13 commenti

  1. dctango dctango ha detto:

    ssssi ! E che sia il più elegante possibile, e a tempo !!!

  2. dctango dctango ha detto:

    “Primero la musica con su compas y melodia,
    Segundo el sentimiento, Tercero
    la elegancia, Por ultimo las figuras”.
    Asì se baila!!!

  3. trip on trip ha detto:

    “fu così che roberto herrera, sorridendoci con aria bonaria nella hall dell’alabardieri, ci disse che non poteva essere altrimenti, e che per farlo,
    camminare,
    occorrono dieci anni di milonga” e poi ancora,
    “per quelli bravi cinque, ma sono in genere persone che già vivono nel tango”.
    non è sconfortante, è come la natura di un vino eccellente.
    el tiempo puso las cosas en su puesto.

  4. lucy ha detto:

    cautela quando si dice che il tango è camminare. come dice niky, lo è e non lo è allo stesso tempo. è un camminare “stilizzato”, a tempo di musica, sul quale l’estro e lo studio, fusi insieme, creano delle necessarie variazioni che spregiativamente taluni chiamano passi. per camminare con eleganza e fantasia ci vogliono meno anni di quanti non dica herrera e molti di più, e qualche volta non arriverà mai, l’eleganza, ma solo la correttezza. l’eleganza è un dono che bisogna coltivare. ma è un dono. il resto è tecnica, cioè arte, mestiere. può esserci un ballerino molto avanti, molto sapiente, ma per niente elegante. e un ballerino con un portafoglio di conoscenze e capacità applicative ridotto, ma elegantissimo.
    le due cose insieme sono, va da sè, il non plus ultra, ma anche tra i nomi noti, chi ha davvero entrambe le caratteristiche?

  5. dctango dctango ha detto:

    Bravi, finalmente dei bei commenti “impegnati”.
    Allora posso ritenermi fortunato: sono già a 6 !!!
    Niky

  6. Dori ha detto:

    Basta fare una buona camminata???Basta??Magari!!!..ce ne fossero che sanno camminare!!:-))))
    Ciao

  7. ale' ha detto:

    L’esercizio del camminare e’ l’esercizio piu’ semplice ma fa molto bene alla salute.Certo per aver effetti benefici bisogna camminare per km ed una semplice passeggiata di pochi metri non risolve problemi.Insomma basterebbe fare 5 km ogni giorno per togliersi ogni problema io faccio 5 km ogni giorno.

  8. cesare ha detto:

    Guarda che l’ultimo commento cui rispondi è sì del 13 novembre.
    MA DEL 2007!!!

  9. Franco ha detto:

    Alè:
    Guarda che qui si parla della camminata nel tango, intesa come gesto tecnico, non di quella salutistica (5 km e più al giorno)..
    anche se in milonga di strada se ne fà parecchia 😀

    Cesare:
    Non ha importanza se il post è datato.. Spesso vecchi post hanno riscosso più interesse a distanza di tempo.. 😉

  10. lucy ha detto:

    siamo in tempo di crisi, bisogna riciclare, rivoltare il vecchio cappotto, fare frittate con gli avanzi, ripigliarsi la morosa vecia chi non ce n’ha di nuove. forse è il caso che ci andiamo a rivedere qualche bel post, rimembrando il buon tempo antico: è un’idea (anche perché qui c’avemo grossa crisi, stamo ar bàaaaaaaaaaaratro!).
    😉

  11. pietro ha detto:

    Eddai! Anno più, anno meno… 😀

    Ahahah Lucy, visto che stamo ar baratro, ariconzolamose con ‘na vecchia tango-canción, che certo conosci (la riporto solo in parte):

    “…ho comperato un orologio inglese
    tre anni fa
    e son tre anni che mi si è guastato
    e che non va.
    Sto vestito grigio scuro
    ha cambiato di colore
    e si è fatto verde chiaro,
    era quello di papa,
    e mi ha detto il vecchio sarto
    non lo posso rivoltare,
    l’ho gia troppo rivoltato
    e piu di questo non si fa.
    Agata tu mi capisci,
    Agata tu mi tradisci
    Agata guarda, stupisci
    com’è ridotto questo uomo per te.
    Ho ridotto il pasto giornaliero
    sempre per te,
    la mattina soltanto un bicchier d acqua
    senza caffè.
    Vengo a casa e non ti trovo
    e la chiave è dal portiere
    dove è andata? mah… a ballare
    mi commuovo e penso che
    giocavamo a scopa insieme
    ogni sera dopo il tè
    ora faccio un solitario guardo in cielo
    e penso a te…”
    😀

    Besos,
    Pietro

  12. papallo ha detto:

    Io ballo da oltre 7 anni e ancora adesso, prima di iniziare una lezione, o anche durante una milonga, mi piace camminare, cerco di camminare nel senso che intende lucy, o almeno ci provo.

  13. Alan ha detto:

    Che bei piedi che hai!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*