Tango: pare scritta per lui…

PUBBLICATO IL 16 novembre 2007

Con un pucho prepotente acariciando sus labios,
el chambergo levantado, muy porteño el caminar;
la mirada sobradora, negra y revuelta melena,
mozo guapo del suburbio con su pinta sin igual.

Con una cicca prepotente che gli accararezza le labbra,
il cappello a tre quarti, il suo incedere molto tipico;
lo sguardo supponente, i capelli neri all’indietro,
giovane guappo di periferia con il suo aspetto senza eguali…

Mozo guapo – Ricardo Tanturi y Nolo López – Milonga
QUI la versione di Tanturi

Bogart in ‘Casablanca’, 1942

ARTICOLI CORRELATI #

4 commenti

  1. akmeno ha detto:

    E mentre le coppie piano piano vanno a ballarla in pista lui si appoggia al banco, alza il bicchiere pieno di bourbon d’importazione e sussurra: “Here’s looking at you…”

  2. Chiara Chiara ha detto:

    Oh yes!!! I’m here ….
    😉

  3. motogio ha detto:

    play it again Astor!

  4. motogio ha detto:

    …tocalo todavia Gato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*