Racconti da BsAs

PUBBLICATO IL 19 novembre 2007

Ci racconta Gino Pastore su Tangueros:
“Sabato mi ha invitato una amica architetto per mostrarmi una casa-baracca in lamiera che sta ristrutturando ne La Boca. Naturalmente sta usando i colori tipici del quartiere. Con l’occasione siamo andati alla casa museo di Benito Quinquela Martín [QUI il sito] a due passi da Caminito.”

“La vita di questo grande artista, pittore simbolo de La Boca, ha del leggendario. Orfano, adottato da una coppia che vendeva carbone, fu in grado di imporsi a livello mondiale con la sua arte. Nella sua casa museo c’e’ una stanza con foto e dediche di diversi personaggi storici, secondo le nazioni dove esponeva. Espose anche nella galleria d’arte moderna di Roma e le foto con dedica sono una di Vittorio Emanuele III, l’altra di Mussolini. Stiamo negli anni venti, prima dell’innominabile catastrofe. La sua fortuna lo trasformo’ in filantropo, donando molte terre al suo quartiere amato per realizzare opere di pubblica utilita’.”

“Fu colui che inizio’ a dipingere le lamiere della Boca in questo modo cosi’ vivace da trasformare il quartiere in simpolo di Buenos Aires. Ancora oggi la gente segue il suo esempio.”

“La giornata si è conclusa con un programma televisivo sul tango. Suonavano i Color Tngo e il Sexteto Mayor. Si sono esibiti diversi cantanti e ospite d’onore, Alberto Podesta’ [QUI maggiori notizie] Sono stati bravi a fargli cantare per intero solo un pezzo. Ha cantato altri ma in duo con il presentatore, bravo e giovane cantante. Podesta’, malgrado gli anni [22-settembre 1924!], contina a commuovere.”

Pier Aldo Vignazia aggiunge: “Sono da sempre un grande ammiratore di Quinquela, e quando vado a BsAs non manco mai di accompagnare amici e conoscenti al suo museo. Non si può capire compiutamente il tango se non si vedono anche i quadri di Quinquela. Ho in archivio una presentazione Powerpoint con quadri e storia del Nostro”
Eccola qua, la puoi vedere cliccando sulla foto qui sotto

Grazie a Gino per il reportage e a PierAldo per la presentazione, a nome di tutti noi.
Chiara

ARTICOLI CORRELATI #

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*