Tango: non basta mai…

PUBBLICATO IL 27 novembre 2007

ARTICOLI CORRELATI #

11 commenti

  1. emanueleemanuel emanueleemanuel ha detto:

    Così la lustrada diventa più “morbida”

  2. Dori ha detto:

    E si “lustra” meglio. Chi di voi ha vissuto l’ incubo delle “pattina” sotto i piedi, dopo che era stata messa la cera??????

  3. Chiara Chiara ha detto:

    Pattine e cera? No grazie, nemmeno con la nonna!!!
    Però la ciabattina sfiziosa nella sacchetta delle scarpe, può essere una buona idea per il fine serata…invece degli stivali!
    🙂

  4. Dori ha detto:

    Non male come idea!
    Beata te, che sei ancora giovane e non hai ricordi di “cera Grey”!
    La mia nonna la cera la metteva “in ginocchio” perchè era densissima..e noi bambini “pattinavamo qua e là” per stenderla bene..

  5. lucy ha detto:

    certe sere togliersi le scarpe da tango è un sollievo*,pluf! rimettersi un decolletè subito dopo, mentre i piedi, più veloci della luce, hanno cominciato a espandersi come una supernova…oh che dolore! o gli stivali? meglio i ciabattoni col muso di pippo o pluto. e se poi uno ti invita, se po’ ffa’, se po’ ffa’…

    *sollievo quasi quanto togliersi un reggiseno coi ferretti: le t…. dilagano e sorridono beate

  6. dctango dctango ha detto:

    Io i reggiseno coi ferretti di solito li strappo coi denti …

  7. lucy ha detto:

    adoro quest’uomo! gli dai il la e lui ci costruisce su una sinfonia. è fantastico poter contare ad orologeria su esiti eroticosessualmorbosi!

  8. dctango dctango ha detto:

    ahahahahah 😀

  9. maniacus ha detto:

    Un tango ballato con ciabatte rosa e con gli orecchioni da coniglio!!! Credo che in altre circostanze mi causerebbe seri problemi di erezione

  10. dctango dctango ha detto:

    Quoto !! 😀

  11. lucy ha detto:

    maniacus: nella tua frase il soggetto è il tango, dal che deriva che tu, per “quella cosa lì” hai bisogno di un tango, oppure ti… quando balli il tango, oppure… risolto l’enigma del nick? non il nick doc, il nick…
    eh? O_o

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*