Cortina musical: Ancora

PUBBLICATO IL 27 dicembre 2007

E perchè non un pò di musica italiana? Adoro questa canzone del cantante e fisarmonicista Eduardo de Crescenzo. Ricordo ancora quando la presentò nel 1981 al Festival di Sanremo, in un debutto passato un pò in sordina. Mi fece un’infinita tenerezza perchè se non ricordo male cantò con il gesso. Mi pare a una gamba … o era un braccio … ma non ci giurerei! 
Ma da allora Ancora resta una delle mie poesie preferite. Ascoltala QUI.

Ancora

È notte alta e sono sveglio
sei sempre tu il mio chiodo fisso
insieme a te ci stavo meglio
e più ti penso e più ti voglio.
Tutto il casino fatto per averti
per questo amore che era un frutto acerbo
e adesso che ti voglio bene io ti perdo
Ancora… ancora…ancora…
perché io da quella sera
non ho fatto più l’amore senza te
e non me ne frega niente senza te
anche se incontrassi un angelo direi
non mi fai volare in alto quanto lei

È notte alta e sono sveglio
e mi rivesto e mi rispoglio
mi fa smaniare questa voglia
che prima o poi farò lo sbaglio
di fare il pazzo venir sotto casa
tirare sassi alla finestra accesa
prendere a calci la tua porta chiusa, chiusa…

Ancora… ancora…ancora…
perché io da quella sera
non ho fatto più l’amore senza te
e non me ne frega niente senza te
anche se incontrassi un angelo direi
non mi fai volare in alto quanto lei.

E chi non ha mai provato questo struggimento d’amore…non sa cosa si è perso! 😉

Un caro saluto
Chiara

ARTICOLI CORRELATI #

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*