Tango su cemento

PUBBLICATO IL 3 gennaio 2008

Questo è un bassorilievo in cemento colorato “Clavel del Aire“, realizzato da Luis Perlotti nel 1948 per ricordare il grande successo dell’omonimo tango del 1930 di Juan de Dios Filiberto e Fernán Silva Valdés. Restaurato nel 1952 grazie al programma di mantenimento dei murales argentini, è oggi ubicato nella Calle Museo Caminito (Pasaje Caminito).

Il tango racconta una storia d’amore: lui è innamoratissimo e lei lo abbandona per un altro. Lui la piange e la ricorda come un fiore che è volato via; e la novità dov’è, direte voi? Beh! Nessuna novità. Però questo tango ebbe veramente un grande successo. Da ricordare la versione di Tania, o quella di Racciatti, ma la mia preferita resta quella strumentale di F. Sassone (QUI)!

Ho scoperto che l’opera è stata scelta dalla compagnia telefonica argentina, per essere rappresentata sulle schede telefoniche della serie “Tango” (e come potevano mancare!!!). QUI ne potete vedere qualcuna, e anche quella del murales.

Un caro saluto
Chiara

ARTICOLI CORRELATI #

1 commento

  1. Chiara Chiara ha detto:

    Mi chiedevo quanto fosse grande questo murales. Beh! Niente male: quasi un metro per un metro!
    Carine le schede telefoniche del tango…quasi da collezione!
    🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*