Ma quanto vi dura…

PUBBLICATO IL 6 febbraio 2008

Mi rivolgo alle colleghe tanguere.
Delle dita in perenne manutenzione dal podologo, abbiamo già detto qualcosa. Ma cosa vogliamo dire delle calze e dei collant?

Riuscite a fare più di una serata con un paio di collant?
Io dopo essere passata alle calze a rete, che mi son sempre piaciute e che resistono di più, ora sono passata al nudo. Sandali e niente calze anche in pieno inverno.
La calza fa sicuramente la gamba più bella, ma il mio portafoglio non ci sta dietro! C’è un qualche trucco a cui non ho pensato?
Voi come fate?

Un caro saluto
Chiara

ARTICOLI CORRELATI #

26 commenti

  1. doribaby doribaby ha detto:

    Io ho un cassetto per le calze “da ballo”:13 den, a rete, con la riga dietro….ma per tutte le altre occasioni uso calze piu’..da battaglia.In questo modo le calze mi durano per un po’..
    ciao!
    Dori

  2. lucy ha detto:

    a me piace la gamba o nera opaca, calza fitta dunque, e resistente, o chiarissima, leggera. la prima è indistruttibile, la seconda si disintegra. quelle a rete si rompono sul cavallo e in punti imprecisati che sembrano la rete per cui è passata col trancino la banda bassotti, e poi fa un po’…almeno su di me! non mi piace assomigliare ad un’ “entrenausea”!
    se mi metto i sandali aperti senza calze mi piglio il “colera” come si dice da noi, cioè raffreddore e bronchite mega. ad una certa età, come la mia antica, vetusta madre non fa che ricordarmi, poi certe magagne si cronicizzano…meglio starci attente.
    scarpa aperta in punta con calza senza tassello=piccola fiammiferaia o minimo due paia a serata. costo medio 4,50×2 da aggiungersi al prezzo della serata:
    naaaaaaaaaa! vai con i collant anticarro che fanno tanto anni venti…nel senso dell’epoca d’oro della guardia vieja, che avete capito?

  3. panna ha detto:

    all’inizio sono partita piena di buoni sentimenti con le 8den … bellissime, leggerissime …. delicatissssime!
    Svariate volte mi sono portata anche il paio di riserva ma è capitato più di una volta che qualche signora me le facesse fuori tutte due le paia a suon di boleos…

    calze più grosse: improponibili… mi scivola il piede, fanno un caldo porco in pista..

    soluzione: a seconda della mise e della serata o gamba nuda spavalda (da ricoprire assolutamente con otto strati di lana prima e dopo la milonga) o leggings (preferibilmente in rete con pizzetto) che non tengono troppo caldo, mi lasciano quel tanto di gambetta libera e piede nudo e non si rompono mai!!

  4. Chiara Chiara ha detto:

    Però pe’ i leggings ce vo’ er fisico!
    😉

  5. lucy ha detto:

    non solo er fisico, puro l’età. puoi avecce er primo e pari na vecchietta che vo’ fa’ la ggiovane, c’hai la seconna, ma c’hai certi porpacciotti da ciclista… ce vonno tutti e due.
    che te devo di’, chià: tu ‘o sai, io c’ho er fisico, ma nun c’ho l’età!

  6. lucy ha detto:

    p.s. non oso pensare la prima interpretazione del titolo del post da parte dell’Esimio doc…mwuahahahahah!

  7. dctango dctango ha detto:

    Infatti. Mezz’ora ! Nelle migliori condizioni anche un’ora ma dipende dai collant che usi !!! 😀 Uauauauaua

  8. doribaby doribaby ha detto:

    Lucy! ha ragione mamma tua! Anch’io “aborro” (su di me) la gambetta senza calza in inverno.Tolgo la calza previa abbronzatura:trovo sia meglio un polpaccio “ambrato” rispetto ad uno “bianco latte”. In quanto ai denari:leggera quanto basta per non essere colta da panico con caldana in corso…:-)
    Colore: rigorosamente nero!!!
    Baciotti
    Dori
    🙂

  9. Daniela ha detto:

    ehhh sì..le calze sono una tassa 🙁

  10. deborah deborah ha detto:

    Con la gonna scelgo le calze a rete (dalla micro alla maxi rete, ho tutta la gamma), durano di più, il piede non scivola nei sandali ed esteticamente le preferisco.
    Sotto i pantaloni sempre gambe nude, si sopporta un pò il freschino e si spera di non stare troppo sedute 🙂

  11. aurorabeli ha detto:

    Io con la gonna uso tutt’al più i leggies (ma come caspita si scrive sta parola???), altrimenti nessun tipo di calza!
    Dopo il primissimo periodo di ballo, durante il quale ancora mi vergognavo di avere le gambe pallide (ho una carnagione semi refrattaria all’abbronzatura) ed usavo le calze, mi sono accorta che senza riuscivo a ballare molto meglio.
    Con il piede nudo riesco ad avere un contatto con la scarpa migliore e più saldo, senza parlare dei vantaggi accessori, tipo non sentire più il fastidio della calza sulla gamba ed alla vita. Vi siete mai accorte che le calze sono strumenti di tortura? Per quanto le si cerchino della misura giusta, alla vita stanno o strettissime, o larghe tanto da obbligarti a scappate frequenti dietro l’angolo per “tirarle su”.
    Evviva la libertà di stare senza!
    La paura del freddo l’ho superata mettendo un paio di pantaloni sportivi sotto la gonna. Quando arrivo in milonga me li tolgo, e li rimetto a fine serata prima di andare via.
    E se il polpaccio è bianco, pazienza!
    Ho scoperto che ci sono anche gli estimatori della carnagione chiara… per fortuna! 🙂

  12. doribaby doribaby ha detto:

    Eh, hai ragine anche tu Auri…ma sono io la non estimatrice del MIO polpaccio…poi con scarpe senza calza a me vengono le vesciche.Regalo dei cinquanta????
    🙂

  13. Emma ha detto:

    Assolutamente senza calze!
    Sono scomode, tengono caldo e si ha meno “aderenza” con la scarpa.
    Se proprio la gonna o il vestito sono un pochino corti un bel paio di leggies RIGOROSAMENTE neri!
    E i polpacci bianchi (che mannaggia la miseriaccia io ho) con le luci soffuse della milonga si notano poco… o almeno mi piace crederlo!!

  14. lucy ha detto:

    …ho sentito, infatti, che le pedicure e le cerettiste sono oberate di lavoro…volete mettere la libertà della pelliccetta sulle gambe e le unghie non laccate per almeno otto mesi? psss, questo è un post per sole donne, vero?

  15. doribaby doribaby ha detto:

    Bella Lucy!!!!
    Bacio
    🙂

  16. emanueleemanuel emanueleemanuel ha detto:

    Si, Lucy: questo è un post per donne! è per questo che vi comunico cosa piace a noi maschietti:
    le calze a rete, per esempio, le trovo esteticamente discutibili.

    Invece apprezzo molto quelle leggerissime e con la cucitura dietro, se a portarle è un bel paio di gambe femminine, snelle, lisce, depilate e con l’unghia laccata a dovere!

    Autoreggenti? idem!

    L’autoreggente è scomoda? la calza leggera si rompe? il piede non calza bene? non importa: SBVADSS! (SeBellaVuoiApparireDeviSapereSoffrire!)

    🙂

    (se invece SEI bella, non hai bisogno di “apparire”: puoi pure stare senza calze!)

  17. Chiara Chiara ha detto:

    C’è anche da dire che anche quando non siamo in un ordine impeccabile, lo scuro della milonga aiuta un bel pò! 😉

  18. stefania ha detto:

    Ciao a tutte!io il collant o le calze le metto sempre di rete e non.Prima le rompevo dietro al tallone,ma da quando uso o zoccoletti oppure sabot magari con l’antiscivolo mi durano molto di piu’|
    saluti

  19. franco ha detto:

    zoccoletto o sabot..? In MILONGA?? 😯 😆

  20. STEFANIA ha detto:

    In generale..quando ballo ma anche per uscire..sono comode nonche’ sexy!

    • Sara ha detto:

      Ciao ma come fai a ballare con gli zoccoletti? Cmq le calze son scomode….sarebbe fighissimo ballare scalzi, ma bisogna anche essere bravissimi!!!

      • stefania ha detto:

        Non e’ che faccio balli assai inpegnativi..sai la disco..oppure al massimo un lento..ma dipende dalle serate!A volte metto anche le decollete’..il mio era un discorso generico,anche in base a come va a finire la serata……………

    • Franco ha detto:

      Ciao stefania,
      Capisco solo ora l’equivoco..
      In questo sito si parla di Tango Argentino e non di altri balli..

      😉

  21. Franco ha detto:

    !?!@ Sara:..scusa.. ma perchè bravissimi..?
    Mia moglie e le mie amiche dicono che si trovano molto meglio scalze.. il piede è più fermo nella scarpa.
    E se ci badate, la maggior parte delle tanguere, quando usa le calze, queste sono senza piede..

  22. Nick ha detto:

    Niente calze nemmeno in pieno inverno?? :O Io sapevo che le donne soffrono tendenzialmente di più degli uomini il freddo…e quando fa freddo fa freddo, l’Italia non scherza con le temperature basse, anche in Sicilia direi… Come fate??? A volte ho freddo pure io, solo con i pantaloni invernali caldi, e sono un uomo…e voi a gambe scoperte e addirittura senza calze come fate a resistere e a non prendervi un malanno??? Mistero…però poi ne vedo di ragazze in minigonna (con calze) e che battono i denti e tremano tutte come in preda alle convulsioni…lì dovrebbe prevalere il buon senso: se fa freddo perché vi mettete in minigonna, gonna, insomma, con le gambe ed il vestito a “presa d’aria” (gonna & minigonna) quando fa freddo? :O Un uomo intelligente apprezza una donna (esteticamente) per quello che è, non per la sua resisteza al freddo o per le gambe messe in mostra. 🙂 La forma delle gambe che piacciono ad un uomo si vedono anche coi pantaloni…se poi so attillati wow! XD

  23. Alessandro ha detto:

    Puoi farti tatuare le calze a rete direttamente sulle gambe 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*