Voglia di primavera

PUBBLICATO IL 21 febbraio 2008

La primavera è ancora lontana, ma già nelle ore più calde, quelle centrali della giornata, è piacevole restare seduti al sole come piccole lucertole, magari ascoltando qualche bel tango …

Relax

Cosa proponete per l’occasione?

🙂

ARTICOLI CORRELATI #

21 commenti

  1. akmeno ha detto:

    Un terzo di Esteban Morgado (essenziale Milongueros, Libertango e Olbivion)
    Un terzo di Orquestra Colortango (essenziale A Evaristo Carriego)
    Un terzo di O.T. Fervor di Buenos Aires (essenziale E.G.B.)

    Art

  2. maniacus ha detto:

    Saro’ più prosaico, ma prima di scegliere i tanghi sceglierei la compagnia 😆
    Cosa ne dici Nicki? 😉

  3. doribaby doribaby ha detto:

    Ola Maniacus!!Ancor piu’ prosaica: prima el varon!!!
    Baci
    Dori
    🙂

  4. Chiara Chiara ha detto:

    Mi piace la scelta di Akmeno.
    Proporrei anche un Demare che, solo piano, suona i suoi meravigliosi tanghi!

  5. Chiara Chiara ha detto:

    Comunque vedo che l’idea del relax al sole, con bel panorama e buona musica vi prende!
    😉
    Eheeee! … Sospiro!…
    😀

  6. Franco ha detto:

    Adrian Iaies : Maria – Caminito – Naranjo en flor

  7. lucy ha detto:

    io posso stare in una verandina da dove sentire spezzoni dei vostri amabili discorsi e note che vanno e vengono coperte a volte dallo sciabordìo del mare in modo che non mi sanguini il naso al primo sole o l’indomani non sia a letto con un bel febbrone? posso sempre preparare degli stuzzichini e degli aperitivi…mi basterebbe stare un po’ con tutti voi…

  8. dctango dctango ha detto:

    Madreselva

  9. Franco ha detto:

    ..Lucy,
    ben vengano gli stuzzichini e gli aperitivi.. 😉

    ..non capisco la parte del naso che sanguina..

    Franco

  10. akmeno ha detto:

    Lucy vengo a darti una mano con i Margarita se tu ti dedichi agli stuzzichini, eh?
    🙂

  11. lucy ha detto:

    franco: perchè il sole di primavera mi fa male, ad onta della mia apparente forza erculea…

    ak: per un tuo margarita potrei… potrei…

  12. Franco ha detto:

    Dovendo stare spaparazzato al sole, non necessariamente tanghi ballabili, ma anche “tangheggianti” e non ballabili.. da ascoltare e sognare..

    Quindi, oltre ai pezzi già elencati prima..

    Michel Portal e Richerd Galliano : Little Tango – Libertango
    Style Project : Libertango
    Sergio Cammariere : Spiagge Lontane
    Neffa : Passione

    F.

  13. lucy ha detto:

    sierra tus ojos y escucha a.piazzolla & j. mulligan
    contramilonga a la funerala a. piazzolla (il titolo è novembrino, lo so)

  14. lucy ha detto:

    seh sierra… cierra.

  15. Chiara Chiara ha detto:

    Buongustaia!!!!
    Torno ora dalla rappresentazione di maria de BsAs.
    Approvo la scelta!
    🙂

  16. deborah deborah ha detto:

    Ho sempre un gran sonno in questo periodo, mi mettete su tutti i brani che avete detto mentre mi faccio un palugo sullo sdraio?

  17. deborah deborah ha detto:

    Franco però mi svegli quando metti Galliano?

  18. Niky ha detto:

    Ho riscoperto proprio in questi giorni “Tristeza Marina” di Di Sarli, prova ad ascoltarlo.

  19. Franco ha detto:

    🙂 Certo Deborah..!!

  20. Dj Morokal ha detto:

    Chiara potrei consigliarti alcuni tanghi di gruppi non famosissimi, ma che se riesci a trovare ti lasceranno favorevolmente sorpresa:

    Guarda Cadenera : “Responso” – “Pretencioso”
    Kantango : “Indifferentemente”
    Mario Strofalis : “Maya Tango”
    Riccardo Taddei : “Uno”

    e…last but not least un mio conterraneo che pochi conoscono ma che nelle mie milonghe crea momenti di intensa emozione

    Cataldo Perri: “Buenos Aires” e l’incantevole “Argentina” che puoi ascoltare andando sul sito della etichetta che lo pubblica http://www.squilibri.it/dischi/dischi/bastimenti-33.html

    Un saluto
    Dj Morokal (- classico + nuevo)

  21. Chiara Chiara ha detto:

    Grazie Morokal.
    Di quelli nominati (non ci crederai) conosco solo Cataldo Perro e l’ho anche usato in un montaggio di un video che abbiam fatto, riprendendo una banda di sbandati (noi) che ballavano per le strade di Rimini, una notte di luna piena.
    🙂
    Grazie!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*