Tana Liber-tango a tutti!

PUBBLICATO IL 1 marzo 2008

Il bellissimo brano di Piazzolla conosce infinite varianti e versioni, ma questa è speciale. Dedicata a un’amica americana, Michelle, una splendida e dolcissima rossa (per la verità biondo fragola, una strawberry-blond!) deliziosa tanguera e flautista, che scorazza da qualche tempo per le milonghe dell’Emilia Romagna!
Un remix con Beatboxing di flauto e flauto stesso, tutto eseguito e registrato su più tracce dallo stesso artista. Un genio, Mathieu Schneider ; lo definirei il Bobby McFerrin del flauto 😉
Godetevelo … roba degna di una meritata pausa del sabato e, per i nostalgici, un tuffo nel passato, ricordando il mitico Ian Anderson dei Jethro Tull.

Un caro saluto
Chiara

ARTICOLI CORRELATI #

15 commenti

  1. Franco ha detto:

    Una goduria..!! Ma dove li trovi..
    ho anche capito a chi è dedicato 😉

  2. Chiara Chiara ha detto:

    Sto cercando ci convincere i miei fratelli e cognati musicisti (piano, violino, flauto, composizione e direzione d’orchestra) a convertirsi al tango…ma la gara è dura!!!
    Spero che questi personaggi mi aiutino un pò!
    😉

  3. maniacus ha detto:

    Chiara hai per caso la versione in MP£ di questo pezzo? 😉

  4. Chiara Chiara ha detto:

    Purtroppo no, e non saprei nemmeno dove trovarlo. Non so se c’è su un disco. Posso provare a registrarla dal video.
    🙂

  5. maniacus ha detto:

    Si, si può certamente fare con programmi di registrazione ad hoc, per PC ne conoscevo diversi tipo Total Recorder ma ora uso un Mac e non conosco i programmi equivalenti.
    Appello al popolo tanguero informaticamente evoluto:

    Come si puo registrare la traccia audio del filmato in oggetto in MAC?

  6. Franco ha detto:

    Il filmato in questione l’ho già scaricato e convertito da flv ad avi divx..
    Mi era capitata qualche tempo fa una funzione, tra i miei programmi, che permetteva di estrarre la traccia audio da un video..
    Ci guardo dopo con calma. 🙂
    La traccia in mp3 dovrebbe comunque girare anche su MAC.. perchè distingui..?

    Un Saluto,
    Franco

  7. maniacus ha detto:

    Certo che MP£ gira ma volevo semplicemente evitare il circolo vizioso dello scaricamento del file video e la successiva estrazione del file audio. per esempio con vitrualdue puoi farlo molto facilmente, con un pc, e se poi lo metti a disposizione della comunità …. ancora meglio. ;.)

  8. Franco ha detto:

    Ciao Chiara, ti ho inviato il file estratto dal video ed ho ricevuto il tuo.. estratto dal video..!! 😉

    Grazie lo stesso 😀

  9. akmeno ha detto:

    AHHHHHHHHHHHHHH
    Non si può postare una cosa del genere!
    Mi si muovono le gambe da sole!
    Fichissimo!

    Art

  10. akmeno ha detto:

    Ehm… non potrei avere anche io l’mp3
    -________-

    Art

    fabraster@gmail.com

  11. Franco ha detto:

    Te l’ho inviato.
    😉

  12. Alberto Alberto ha detto:

    Bravo Bravo Bravo!!!
    come direbbenro i francesi, tanto di cappello !

    Sicuramente un flautista fuori dal comune, son rimasto con la mandibola incastrata…. aperta …
    Brava Chiara!

    Maniacus ..non c’è verso…. convertire il filmato estrarre l’audio e comprimere in mp3, meglio usare tre prog. diversi che fanno ogni uno bene solo quello che devono, con codec lenti(tipo fraunhofer), io mi trovo bene con il “canopus procoder” una lumaca di alta precisione…

  13. deborah deborah ha detto:

    Chiara è quello che hai messo sabato sera tardi? Bello davvero il pezzo, anche se il tipo che in quel momento ballava con me non la penserà proprio così, brano piuttosto impegnativo in milonga….

  14. Chiara Chiara ha detto:

    Si! Lo voleva sentire un ragazzo e in pista c’erano praticamente gli irriducibili (erano comunque le 3!)
    Sinceramente non pensavo lo ballaste. Lo stavo usando come cortina, ma poi ho visto che ballavate e l’ho lasciato tutto! Moooolto difficile, soprattutto se si sceglie di ballare sulla melodia!
    🙂
    Complimenti ai coraggiosi!
    😉

  15. deborah deborah ha detto:

    Più che coraggiosi direi irriducibili… hasta romper los zapatos! Però poi con quel Vuelvo al Sur di Galliano ti sei fatta proprio perdonare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*