Ballare o lavorare, questo è il dilemma!

PUBBLICATO IL 31 marzo 2008

Alzi la mano chi non ha mai avuto mal di schiena… ecco mi sento in buona compagnia….
Alla prima lezione di tango ero un pò in ansia, mi ricordavo che ballare liscio mi procurava mal di schiena, avevo il timore che la cosa si ripetesse.
In effetti al termine della lezione avevo un certo fastidio, dopo la seconda lezione avevo un forte dolore.
Dopo la terza ero molto dispiaciuto perche il tango mi interessava e volevo capirne di più ma la schiena soffriva e pensavo seriamente di mollare.
L’insegnate si profuse in rassicurazioni spiegando che è possibile che alcuni muscoli facciano male per un pò a causa dei movimenti inusuali,  in particolare le spalle e la schiena per la tensione emotiva e l’eccessiva forza impiegata per mantenere il busto nella corretta posizione. Dopo un po’, forse un mese, i dolori sono scomparsi e con il tempo ho potuto verificare quanto bene faccia camminare con la schiena dritta (quante volte, da piccolo, me lo ha ripetuto mia madre!!!).

mal di lavoro

Mi è costato fatica e ancora mi costa perche cambiare postura non è ne facile ne questione di cinque minuti, possono volerci anche anni, ma una volta compreso quanto si stia meglio, lo sforzo vale sicuramente il risultato, purtroppo ogni tanto sul lavoro qualche manovraccia la faccio e mi tocca saltare qualche milonga, stavo pensando…. non è che mi toccherà cambiare mestiere per continuare a ballare il tango? Mi sa che anche in questo caso non sono l’unico…..

Alberto

ARTICOLI CORRELATI #

29 commenti

  1. Zuccabarucca ha detto:

    Ciao a tutti!
    La schiena per il momento resiste, però in compenso a me è venuta la tendinite sotto i piedi e una splendida metatarsalgia che sto curando con dei (santissimi) plantari nelle scarpe (da tango e non…). Non ti dico che bello scendere dal letto la mattina…. uuuuuuuhhhhhhh…. Chiamiamole “malattie professionali” ?!?! 😉
    Zucca

  2. lucy ha detto:

    a me il mal di schiena viene per tutt’altro. sabato ero bloccata e sofferente: ho fatto stage a base di volei (a proposito di esibizionismo!) e già ieri stavo molto meglio. l’ideale per il mal di schiena da raffreddamento sono gli ocho con molta dissociazione e i volei. sempre fatti con correttezza sennò si fa peggio, ca va sans dir! insomma i volei io li vado ad imparare per il mal di schiena, se nun s’è capito: mica pe fa la figacciona. 😉

  3. Franco ha detto:

    ..malattie professionali da tango..?
    ..ho visto problemi al metatarso per le scarpe con i tacchi (.. donne se non s’era capito..) gente con problemi alle ginocchia (compresa mia moglie), cmq per il momento le mie articolazioni tengono botta, (penso per i tanti anni di sport..?) 😉 😀

  4. emanuele emanuele ha detto:

    ALBERTO: se riesci a smettere di lavorare, BEATO TE, quanto a cambiar mestiere, guarda che di mal di schiena soffre soprattutto chi sta seduto tutto il giorno!!!

    ZUCCABARUCCA: i dolori del piede spesso dipendono da contratture muscolari sul polpaccio di cui non ti accorgi: prova a massaggiare con decisione la parte esterna in alto dei polpacci, magari aiutandoti con pomate tipo “Muscoril” (è un “trucchetto” da podisti).

    LUCY: in effetti, ochos e volei sciolgono le contratture alla colonna… e si può spiegarlo all’inizio della tanda: “mi fai fare tanti ochos, che ho mal di schiena?“: è un bell’argomento di conversazione durante la cortina… 😆

    … ma mi spieghi cosa c’entra la “figacciona”??? 😎

  5. Dori ha detto:

    A me il mal di schiena arriva con regolarità ,pur ballando di tutto da una vita( ho cominciato da bimba con la danza classica)a causa di problemi, presumo ,congeniti, di tipo vertebrale.
    Quando sono proprio impossibilitata a muovermi..mi fermo per qualche giorno..
    La novità dell’ultima ora è un problema al ginocchio sinistro,artrosi:sarà l’età!!
    Ma vado avanti comunque, tra una borsa del ghiaccio e un infiltrazione!!!
    D’altra parte si puo’ comunque ballare tango, almeno quello che ballo io..
    Cambiare mestiere? Boh! io sto sempre seduta!

  6. Chiara Chiara ha detto:

    Per la schiena non saprei: io regolarmente, una volta alla settimana vado dal mio fisioterapista per un “trattamento” preventivo.
    Per i piedini invece la soluzione l’ho trovata: la pallina da tennis!
    Si mette sotto alla pianta di un piede. Ti appoggi, stando in piedi, sull’altro e con quello dolorante ci stai sopra, ruotando, spingendo ecc…
    E’ un’ottima decontrattura del sottoplantare. Me l’ha insegnato il fisioterapista che si era stancato di massaggiarmi i piedi!
    🙂

  7. Chiara Chiara ha detto:

    Ema che figacciona?
    🙂

  8. Niky ha detto:

    Il peggio di me stesso l’ho dato a lavoro una mattina dopo aver musicalizzato e fatto le 3.00 di notte !!! Mi calava continuamente la palpebra….

  9. Franco ha detto:

    chiara, vai al commento N°2 per la “figacciona”. 🙂

  10. Chiara Chiara ha detto:

    Grazie Franco!
    Adesso ho ricucito il filo!
    (ricevuta la mail?)

    Caro Niky! E sbadigliare a scuola? 🙂
    Oggi avrò fatto settemila sbadigli 😀
    Però per quest’altranno ho già preso provvediementi: partime assicurato!
    Preferisco il tango alla scuola! Tanto mi mantiene Gio’ 😉

  11. Niky ha detto:

    Ed io preferisco il tango al mio lavoro….

  12. Niky ha detto:

    Ormai i miei turni di lavoro sono scanditi dalle serate di tango che mi si prospettano. 😆

  13. DjMorokal ha detto:

    Chiara pallina da tennis ottima soluzione defatigante: indicata da pogologi, fisioterapisti, fisiatri e chi + ne ha + ne metta.

    Per quanto mi riguarda preferisco la stanchezza del tango alla stanchezza lavorativa (2 balls…de tennis 🙂

  14. Alberto Alberto ha detto:

    In realtà ci sarebbero un paio di erniette che mi infastidiscono la vita… ma da quando mi sono comprato una panca ad inversione, e ci faccio regolari esercizi per rinforzare la muscolatura dorsale, (flessioni a testa in giù) non sono più rimasto bloccato, e quando sento che il nervo pizzica mi ci appendo un pò e mi passa tutto..
    per un periodo mi faceva male la parte superiore delle dita dei piedi, il mio insegnante ha dato la colpa alla fretta di fare i passi e di appoggiare poco il tallone, seguendo i suoi consigli mi è passato….

    Emanuele…. effettivamente sto cercando di lavorare meno…. ma smettere del tutto … speriamo non mi capiti mai questa sfortuna…. sono pur sempre friulano….(almeno per metà…. e un quarto russo e un quarto veneto)

  15. Alberto Alberto ha detto:

    A proposito ragazze vi è piaciuta la foto ?…. potevo mettere anche una donzella discinta.. ma ho pensato a voi …e poi bisogna bilanciare un pò il “vedo tanga”… 🙂

  16. Franco ha detto:

    Dì Alberto, l’altra volta ci hai fatto un elenco di medicinali che parevi una farmacia, ora un elenco di malanni ed esercizi riabilitativi.. ma che al lavoro ti menano..? :mrgreen:

  17. maniacus ha detto:

    io pratico un body-massage alla tailandese 😉

  18. lucy ha detto:

    ema: siccome si parlava altrove di esibizionismo, ho scherzato sullo stage di tecnica per i volei destinato “unicamente” a sciogliere la schiena. nel senso che io, di mio, non mi sogno di infiocchettare il tango di “strafanti”. perciò, che li imparerei a fare? e poi, ema: ti pare che mi possa “permettere” di fare la fichissima?

  19. Alberto Alberto ha detto:

    Mai sentito parlare di “strapazzo dello spazzacamino” ?
    per fare questo mestiere e ballare anche il tango ci vuole:
    o un fisico bestiale…
    oppure una farmacia di creme e cremine, tanti rimendi della nonna e allenamento costante… 🙂 🙂
    Io tra i due, il secondo….

    E tu Franco che lavoro fai?

  20. Franco ha detto:

    ..faccio il designer. Tutto il giorno al PC o a disegnare a mano libera.. ogni tanto in cantiere.. 😀

  21. deborah deborah ha detto:

    Quando la mia capa dice che non si possono mettere le esigenze personali davanti al lavoro mi viene sempre da ridere… Io cerco di mettere i turni in base alle milonghe (ih ih ih!) e quando faccio molto tardi il giorno dopo mi prendo pure un giono di ferie!

  22. Franco ha detto:

    Il mio capo sono io.. per fortuna..!! Un pò di ritardo al mattino, dopo la milonga, me lo perdono.. 😉

  23. deborah deborah ha detto:

    Questa è la più grossa di tutte: mi sono messa a part time per non lavorare più il sabato e poter ballare ogni venerdì fino a tarda notte!

  24. deborah deborah ha detto:

    Finora ho sempre curato i postumi con il riposo. Dormo un sacco la mattina dopo la milonga. Ultimamente però non basta più, mi sa che dovrò adottare qualcuno dei vostri rimedi… I miai punti più deboli al momento sono la spalla e il braccio destro (ma forse è anche il mouse) e la zona lombare. Esiste qualche crema che non unga esageratamente e non abbia un odore troppo forte?

  25. Dori ha detto:

    24 post per raccontarci le nostre “magagne”!!
    Se qualcuno, che nulla sa di tango, e non ci conosce, capita casualmente qui…penserà a delle interviste raccolte in un istituto geriatrico!!
    Hahaha!!!
    😉

  26. Alberto Alberto ha detto:

    Può darsi Dori, ma bisogna considerare che nonostane tutto continuiamo a ballare … fino a consumarci …

    Anche io ormai programmo i miei impegni in base alla milonghe, quando si è lavoratori autonomi è difficile rinuciare a quello che vorresti per quello che devi…. mannaggia… Franco so che mi capisci, interessante il tuo lavoro mi ha sempre affascinato, anche io disegno un pò… solo stufe e caminetti e pittusto male a dir la verià, ma è per gioco …

    Deborah hai mai provato la Just, non unge il profumo non è esageratamente forte ed è abbastanza efficace, certo bisogna vedere che origine ha il dolore se muscolare va bene se è un’infiammazione non sò….. comunque utilizzare i suoi prodotti è un pò complicato perche si possono fare molte combinazioni… è meglio assistere a una dimostrazione e prendere appunti…

  27. Paperina ha detto:

    Cara Nonna Papera… mi fanno pena i tuoi alunni.

    *************************************************************************************************

    Caro Niky! E sbadigliare a scuola? 🙂
    Oggi avrò fatto settemila sbadigli 😀
    Però per quest’altranno ho già preso provvediementi: partime assicurato!
    Preferisco il tango alla scuola! Tanto mi mantiene Gio’ 😉

  28. Chiara Chiara ha detto:

    Ciao Paperina.
    Benvenuta fra noi.
    Se mi conoscessi…non diresti così…
    Ma non mi conosci, quindi ti lascio dire quel che vuoi!
    🙂

  29. dctango dctango ha detto:

    Ciao paperazza…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*