Tango: storie d'amore

PUBBLICATO IL 27 aprile 2008

No te asombres si te digo lo que fuiste,
una ingrata con mi pobre corazón….
Y pensar que te adoraba tiernamente,
que a tu lado como nunca me sentí….
Amor de mis amores, reina mía, qué me hiciste
que no puedo consolarme sin poderte contemplar.
…Que gano con decir que una mujer cambió mi suerte;
se burlarán de mi: qué nadie sepa mi sufrir.

Non ti stupire se di dico cosa sei stata:
una ingrata con il mio povero cuore…
E pensare che ti adoravo teneramente,
che a fianco a te stavo bene come non mai…
Amore dei miei amori, mia regina, cosa mi hai fatto
che non posso consolarmi senza poterti contemplare…
Che ci guadagno, dicendo che una donna ha cambiato la mia sorte;
si burleranno di me: che nessuno sappia il mio soffrire!

(Chissà lui che avrà fatto per essere lasciato! Saranno mica sempre tutti stinchi di santo sti ometti abbandonati del tango! E tutte col cuore di pietra queste donnette! 🙂 )

Foto by LadyArwen

Que nadie sepa mi sufrir – Ángel Cabral y Enrique Dizeo – Vals 1936
QUI la versione di De Angelis cantata da C. Dante (la mia preferita!)
QUI la versione cantata da Sandra Luna
QUI la versione francese (La Foule) cantata da Edith Piaf
Una tanda perfetta! Provare per credere 🙂

ARTICOLI CORRELATI #

1 commento

  1. BobSaintClair ha detto:

    ma che vai dicendo gli uomini sono santi :)))) ho appena ascoltato la Piaf, bellissima song!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*