Attilio Frugante – Tangofficina, via Cupa – Roma

PUBBLICATO IL 25 aprile 2013

[caption id="attachment_597" align="alignleft" width="160" caption="Attilio Frugante di Tango Officina"][/caption] «Nel 2001 lasciai la banca dove lavoravo rinunciando a un po’ di stipendio, perché era presto per andare in pensione per me. Ma presi la decisione. E ho fatto una scelta di cui non mi sono pentito. Mi dico sempre che ho fatto bene». Quando hai iniziato a ballare il tango? «Nel 1990 con i corsi al Fontanone e il lunedì alla Maggiolina. Ma già a Barcellona nell’85 ballavo un po’ di tango anche se allora preferivo il liscio e la disco e solo saltuariamente ballavo il tango». Che tipo di…
Pubblicato in News

Il pareggio non riscatta l’Italia, la revancha è rimandata. Il vero vincitore è l’asado

PUBBLICATO IL 8 aprile 2013

Vista la giornata di sole più di qualcuno aveva pensato alla gita fuori porta ma alla fine, ha prevalso la voglia di stare insieme. I maestri di tango argentini e italiani, dopo una notte brava in milonga, hanno raccolto le ultime energie e sono scesi in campo (assieme a qualche appassionato milonguero), sfidando tutte le leggi dell'atletica. Alcuni, come Mariano Navone, sono andati a dormire addirittura alle 7 del mattino, mentre la maggior parte è rimasta in piedi fino alle quattro - o giù di lì - per godersi la noche del sabato tanguero. LA CRONACA DELLA PARTITA La partita…
Pubblicato in News

Tango globale nella città eterna

PUBBLICATO IL 6 aprile 2013

Il primo fu Tito. Era un ex-pugile cresciuto a Parque Patricio, a Buenos Aires e giunto a Roma per lavorare come buttafuori presso il locale latino- americano Charango. Tito, vogliono le leggende del tango a Roma, fu uno tra i primi a insegnare negli anni ’80, Ma secondo le nostre indagini, il “paziente zero”, portatore sano del “virus del tango” fu la romana  Eliana Montanari: “Fui “infettata” dalle sonorità del tango ascoltando un ritornello  in una carrozza di un treno per Parigi, nel 1985. Ne rimasi folgorata: la successiva visione del film di Fernando Solanas “Tangos: el exil del Gardel”consolidò…
Pubblicato in News