“Marianito”, grazie…!

Marianito, un instancabile e appassionato "divulgatore" del tango

PUBBLICATO IL 26 dicembre 2017

di Victor Hugo Del Grande Stavo ascoltando le mie vecchie audiocassette, canzoni e pezzi che non ho mai finito, per ordinare un poco, in questo modo anche simbolico, il mio passato musicale. Sono stato un cattivo padre, è arrivato il momento di riconoscere tutti questi figli abbandonati, trascriverli e dar loro la possibilità di esistere, anche per chi avrà piacere ad accoglierli dentro di sé. Una canzone o la musica stessa trascendono, non hanno bisogno di un "creatore" ma di uno strumento umano che gli serva da canale, per poter fluire nell'aria ed arrivare a chi lo vorrà. Dio parlò…
Pubblicato in Cultura argentina, Opinioni Taggato con: ,

Navidad

Lontani ricordi di un Natale in Argentina

PUBBLICATO IL 25 dicembre 2017

di Victor Hugo Del Grande Pensavo a cosa fare, insieme a i miei figli, questo Natale; subito si sono presentati  davanti ai miei occhi - come vecchie fotografie - i ricordi. Tanto tempo è passato e «las nieves del tiempo platearon mi sien» («le nevi del tempo hanno argentato/imbiancato le mie tempie») cantava Gardel. Mi vedo bambino, con l'ansia di quei giorni, doveva arrivare Babbo Natale e proprio nella mia stanza. Una notte mentre lo aspettavo mi addormentai, poi sentii un rumore, mi svegliai di soprassalto, vidi la porta chiudersi e la chiave appesa che si muoveva. Lo persi per un attimo,…
Pubblicato in Cultura argentina, Opinioni Taggato con: ,

“Italiani”: quando il tango si fa lessico familiare

Nostalgia, ricordi, famiglia: una riflessione personale

PUBBLICATO IL 21 dicembre 2017

di Victor Hugo Del Grande Oggi la nostalgia si è presentata nuovamente, come sempre fa, da che la mia vita si riflette come in uno specchio dall'altra parte dell'oceano. Nascosta tra la nebbia e il sole di queste campagne pavesi, sta bussando alla mia porta. E io che, tranquillamente, stavo per accingermi a scrivere sul tango, come tutte le domeniche, ho sentito il suo profumo, come quello delle mani di mio nonno, di giornale fresco e mattoni, come quello di mia mamma, grembiule macchiato di sugo e amore. Lontano, nella nebbia, vedo mio padre che ascolta un tango di Discepolo…
Pubblicato in Cultura argentina, Opinioni, STORIA Taggato con: , ,

Il 12° Festival Internazionale di Tango a Lubiana

Un emozionato reportage dalla Slovenia tanguera

PUBBLICATO IL 18 dicembre 2017

E chi lo avrebbe detto che sarei stata al Festival a Lubiana? Ebbene si! Un'esperienza straordinaria ricca di cose da raccontare, mie e degli altri ovviamente. Cominciamo per gradi. L’evento si è svolto dal 9 al 12 novembre e gli artisti ospiti sono stati di grande fama: Chicho Frumboli & Juana Sepulveda, Nic Holas Jones & Diana Cruz; i dj una garanzia: Mauro Berardi, La Ros Capasso, Alessandro Cipolla, Hiba Faisal, Viacheslav Ivanov, Joel Silva, Rado Miklavcic. Ballare in uno dei più raffinati alberghi di Lubiana, la capitale della Slovenia, in pratica in un Grand Hotel Union, antico un centinaio…
Pubblicato in Eventi, Opinioni Taggato con: ,

“El que atrasò el reloj” di Enrique Cadicamo

Forse l'ultimo tango di Cadicamo inciso da Carlos Gardel

PUBBLICATO IL 12 dicembre 2017

di Victor Hugo Del Grande "El que atrasò el reloj" (Quello che ha mandato indietro l'orologio), è un'altra delle creazioni di Enrique Cadicamo che nacque a General Rodriguez in provincia di Buenos Aires il 15 luglio del 1900 e morì il 3 dicembre del 1999. Fu uno degli autori più prolifici della musica popolare argentina, noto ancor più per la qualità dei suoi tangos che per la quantità, anche se non si scherza con il numero delle sue canzoni pubblicate, che sono circa 1300! Il suo primo tango "Pompas de jabon", fu tra quella ventina che Gardel incise, tanti dei…
Pubblicato in Cultura argentina, Traduzioni Taggato con: , ,