El Abandono V

PUBBLICATO IL 29 marzo 2018

di Victor Hugo Del Grande Bandoneon, vecchio bambino... Con mio nonno e tanti altri, arrivasti nascosto nella pancia di quella nave. Poi qualcuno ti portò in un "piringundin" di La Boca​ e lì sei rimasto, piangendo note e solitudine. Iniziarono a notare la tua presenza, la tua voce… Qualcuno parlò di te a quel ragazzino, figlio di immigrati francesi … che gli amici chiamavano "El tigre". Fu amore "a primo suono", pensasti di aver trovato con chi condividere l'enorme responsabilità di essere la voce di migliaia di notturni abitanti, di un lunfardo arrabal infreddolito per la nostalgia e tutte le miserie che affollavano la…
Pubblicato in Cultura argentina, Opinioni Taggato con: , ,

Come sono giunte a noi le registrazioni di tango

Dai 78 giri agli Mp3

PUBBLICATO IL

Tempo fa su un forum di esperti di Tango (in maggioranza argentini), a cui mi ero rivolto alla ricerca di un brano della Orchestra Tipica Victor mi sono sentito chiedere se ero un appassionato o un DJ. Ho scoperto in questa occasione che gli amanti del Tango distinguono nettamente le due categorie: i DJ privilegerebbero la qualità del suono mentre i veri appassionati darebbero più importanza alla fedeltà della registrazione rispetto all’originale. In altre parole gli appassionati preferiscono un disco pieno di fruscii e crepitii a uno “ripulito” artificiosamente e diventato per questo meno aderente all’originale. E’ un tema di discussione che mi ha sempre appassionato,…
Pubblicato in Musica Taggato con: , ,

El Abandono IV

Viaggio psicanalitico nel tango

PUBBLICATO IL 23 marzo 2018

di Victor Hugo Del Grande Riprendendo le ultime frasi del lavoro di tango e psicoanalisi,  ricordo il passaggio che parlava della fragilità dell'essere umano quando è piccolo. «Se durante quel periodo di passività il bambino ha il timore di essere abbandonato, è facile che creda di poter morire. Da questi timori infantili nascono gli "adattamenti masochisti" che saranno responsabili della condotta basica dell'individuo per il resto dei suoi giorni. Per questo non è strano che nelle canzoni e nelle poesie si associno l'abbandono e la morte»​. Mentre leggevo queste parole, mi venne in mente un ricordo vivo della mia infanzia. Avevo su…
Pubblicato in Cultura argentina, Opinioni Taggato con: , ,

Vuelvo al Sur

Spettacolo di Live Tango a Milano

PUBBLICATO IL 22 marzo 2018

  Lunedì 12 Marzo trionfo totale del TANGO presso il Teatro Franco Parenti di Milano con lo spettacolo "Vuelvo al Sur" di Live Tango, Tango Danza e Milonga, organizzato da Casa Cambalache, all’interno di Percorso voci dal sur/ Argentina, otto giorni imperdibili di full immersion nella Cultura Argentina al Teatro Franco Parenti di Milano attraverso il Teatro, la Letteratura, la Musica, la Danza, il Tango e la Convivialità della Milonga.  Evento a Corollario dello spettacolo "Cita a ciegas" (in cartellone fino alla fine di marzo) diretto da Andrée Shammah su un testo del drammaturgo argentino  Mario Diament,  a cura di Teatro Franco Parenti/ Associazione…
Pubblicato in Eventi Taggato con: ,

El Abandono III

Viaggio psicanalitico nel tango

PUBBLICATO IL 19 marzo 2018

di Victor Hugo Del Grande Continuava a spiegare ​lo psichiatra, nel suo lavoro "Tango e psicoanalisi": «L'uomo è una delle poche creature della natura che se è abbandonata dai più grandi, muore. C'è qualcosa di più indifeso di un bambino fino ai cinque anni? potremmo capire mai la sua passività assoluta nella sua infanzia? Se durante quel periodo di passività il bambino teme di essere abbandonato, è facile che creda di poter morire. Da questi timori infantili nascono gli "adattamenti masochisti”, che saranno responsabili della condotta basica dell'individuo per il resto dei suoi giorni. Per questo non è strano che nelle canzoni e nelle…
Pubblicato in Cultura argentina, Opinioni Taggato con: , ,

Il tango è poesia

Una riflessione sul nostro tango

PUBBLICATO IL 15 marzo 2018

Il tango è poesia in tutte le sue manifestazioni. Lo è nelle parole dei brani musicali, lo è attraverso i versi di un poeta quando ne decanta il suo valore, lo è nelle mani del fotografo quando ferma il mondo intero, nella figura poetica di due visi vicini, al punto di potersi baciare se solo volessero, lo diventa nella scrittura, quando le lettere sono messe insieme soavemente e dolcemente a descrivere sentimenti, emozioni, pathos, così palesi, se osservati nei tratti dei volti mentre ballano appassionatamente un tango. Il tango è, come la poesia, un'arte che creano i ballerini attraverso la…
Pubblicato in Opinioni Taggato con: ,

Mujeres del tango

Un omaggio alle donne del tango

PUBBLICATO IL 8 marzo 2018

di Victor Hugo Del Grande A: Non ci sono state donne importanti nel tango? V: Certo, e molto importanti. A: No, siccome scrivi sempre sugli uomini... V: È vero, è che generalmente sono uomini  musicisti e scrittori. A: No, siccome è la Festa della Donna si potrebbe scrivere una bella “chicca" per render loro omaggio! ROSITA QUIROGA - Rosa Rodriguez Quiroga de Capiello nacque il 15 gennaio del 1901 nel quartiere de "La Boca". Iniziò studiando chitarra niente meno che con Juan de Dios Filiberto. Nella prima decade del secolo  a Buenos Aires era di moda incidere dischi in modo particolare.…
Pubblicato in Cultura argentina, Eventi Taggato con: ,

El Abandono II

Viaggio psicanalitico nel tango

PUBBLICATO IL 6 marzo 2018

di Victor Hugo Del Grande Molte sono le controverse opinioni degli studiosi e storici sull'origine del bandoneòn. Chi fu il suo vero inventore in Germania, in che anno eccetera. Non meno travagliate le discussioni su chi lo portò sul Rio de la Plata. Una cosa è certa, sembra che questo strumento sia nato per essere la voce del tango argentino. Sull'origine del nome "bandoneon" ci sono tante opinioni , documenti di dubbia autenticità storica che certificano questa o quella versione dei fatti. Ma il bandoneon è, fondamentalmente, uno "strumento". La definizione sul dizionario è : "Strumento: Arnese, apparecchio, dispositivo con…
Pubblicato in Cultura argentina, Opinioni Taggato con: , ,

“Un Abrazo de Amor”, milonga solidale per la Lilt

Tango e solidarietà

PUBBLICATO IL 5 marzo 2018

di Roberto Caccavale Presso i magnifici locali del circolo Ufficiali del Centro di Addestramento di Paracadutismo di Pisa, il 3 febbraio 2018 si è svolta la terza edizione della milonga solidale “Un Abrazo de Amor”, organizzata anche grazie alla collaborazione con Fai Tango. I proventi sono stati interamente devoluti alla Sede Provinciale di Pisa della Lega Italiana Lotta contro i Tumori che li utilizzerà per realizzare una campagna volta alla prevenzione dei tumori dell'apparato genitale femminile, con particolare attenzione all’individuazione del papilloma virus (Hpv). All'evento hanno presenziato diversi rappresentati della LILT, tra cui la presidentessa, la dottoressa Maricia Mancino e la…
Pubblicato in Associazioni, Eventi Taggato con: , ,