Il Sistema Dinzel®

di Amparo Ferrari

PUBBLICATO IL 7 gennaio 2019

Amparo Ferrari, ballerina, apprendista instancabile e maestra di tango argentino, coordinatore pedagogico e artistico del Sistema Dinzel nel Veneto, racconta il Sistema Dinzel  che da più di 40 anni forma maestri e ballerini

Amparo Ferrari mentre insegna nello studio Dinzel di Buenos Aires.

 

Gloria e Rodolfo Dinzel

Il Sistema Dinzel promuove l’essenza del Tango argentino in quanto danza popolare, danza di abbraccio ed improvvisazione, nella quale si manifestano profondamente i concetti di una parità di genere, di una fratellanza e di libertà, basi fondamentali dell’esitenza umana. Si contraddistingue per essere sostenuto da una teoria della danza del tango profonda, che comprende valori umani, filosofici ed etici, che poi si concretizzano nella pratica, nelle esercitazioni e nel insegnamento e che giustificano anche una serie di scelte tecniche e di percorso.

Il Sistema Dinzel è stato creato da Gloria e Rodolfo Dinzel – maestri di maestri, ricercatori e ballerini di fama internazionale, membri onorari dell’Accademia Nazionale del Tango della Repubblica Argentina, fondatori del Centro Educativo del Tango CETBA e dello Studio Dinzel, nonché ballerini del cast originale dello spettacolo Tango Argentino di Segovia e Orezzoli, durante la decade del 80′, quando la danza del tango, rischiava di rimanere nell’oblio di fronte all’invasione di ritmi stranieri. Il lavoro dei Dinzel risponde alla necessità di una sistematizzazione pedagogica della danza del Tango. Così iniziano a studiare e a discernere sul fenomeno del tango danza con un approccio scientifico. Il Sistema Dinzel viene largamente applicato in Argentina e in tutto il mondo nell’ampia rete di scuole Dinzel e in importanti istituzioni come la sede del Teatro Bolshoi a San Paolo e dal prossimo anno presso la prestigiosa scuola di formazione artistica SODRE nella Repubblica del Uruguay.

Il Sistema, per la sua profondità e completezza, è uno strumento fondamentale per la trasmissione della pratica del tango danza. Risultato di più di 40 anni di passione per la danza, ricerca, investigazione e lavoro. Il sistema è un complesso ordinato di idee scientifiche e filosofiche, comprende norme e procedure, strumenti e metodi, tecniche e meccaniche, definizioni e tempistiche, inter-relazionati tra di loro in conformità ad un’unità. Il Sistema ha un proprio linguaggio codificato, è uno strumento per lo sviluppo creativo, per lo studio, per la ricerca, l’ insegnamento e l’applicazione della danza del Tango argentino. È stato inoltre il primo metodo d’applicazione del Tango come strumento terapeutico per non vedenti, persone affette dal Parkinson, giovani con sindrome di Down e come supporto psicologico per malati in cure palliative.

Il Sistema Dinzel offre inoltre un approccio particolare nel pensare il tango e le sue possibilità. Ballare il tango è anche un esercizio per l’anima e una fonte di salute, benessere e sviluppo personale, in un ABBRACCIO che fraternizza tutti gli uomini e le donne che vogliono avvicinarsi a quest’arte. Lasciamo fare al Tango, lui si adatta ad ognuno, accetta i diversi modi di essere, producendo poco a poco un cambiamento. Per questa ragione l’insegnamento va accompagnato da questa flessibilità, è un processo di apprendimento verso l’accettazione, l’osservazione e l’ascolto per vivere in libertà.

Schema riassuntivo delle aree di studio del Sistema Dinzel.

Il bagaglio tecnico del Sistema Dinzel è ampio, specifico, dettagliato ed esaustivo senza essere rigido né assoluto, ma è uno strumento per raggiungere la libertà d’espressione e d’azione. Lo studio delle figure è finalizzato a capire le tecniche, le meccaniche e i punti d’ancoraggio sui quali poter costruire il proprio discorso danzistico ed improvvisato, nella ricerca o meglio dire verso l’incontro del proprio stile, all’interno dei limiti estetici del Tango tradizionale.

Inoltre possiede un sistema di notazione coreografica che racchiude oltre 300 figure in ordine di progressione pedagogica, propedeutica.
Entrambi i ruoli possono intervenire nel discorso danzistico in una dialettica paritaria, in modo tale che i due componenti della coppia possano esprimersi in pienezza e ascoltarsi senza perdere la propria integrità. Così il ruolo femminile nel sistema Dinzel si caratterizza per essere attivo, pensante e creativo e il ruolo maschile per avere il coraggio di ascoltare le proposte della donna, confrontandosi con la sfida di affrontare l’ignoto.

Pagina esempio del libro di notazione coreografica. In questo caso della sezione “in ordine di progressione pedagogica”, strumento utilissimo per l’insegnamento.

Entrambi accettano la sfida dal nulla verso il nulla e condividono le responsabilità sia di creare nel momento il discorso coreografico che di superare le vicissitudini della pista.
Per raggiungere questo stato dialettico, la nostra ricerca e didattica si concentra sul vincolo, sulla comunicazione dei corpi e sulla comunione, in un’ ansiosa ricerca di una libertà consapevole.

Per i maestri Dinzel non basta una vita intera per studiare il fenomeno del tango nella sua completezza; così il Sistema non è una struttura chiusa: si rinnova costantemente adattandosi alla circostanza e agli interlocutori.

I discepoli di “Los Dinzel” insegnano il suddetto Sistema in tutto il mondo, in Italia ci sono tre scuole Dinzel riconosciute: Torino (Sara Falasco), Roma (Elena Tsili) e Venezia (Amparo Ferrari). Esiste inoltre un collettivo di studio e ricerca Dinzel Europa che si incontra al meno due volte all’anno in una città diversa per continuare a studiare e scambiare risorse.

Bibliografia:

  • “El tango una Danza, esa ansiosa busqueda de libertad”, de Rodolfo Dinzel. Versione tradotta al italiano: “Tango, quell’ansiosa ricerca della libertà”, editrice Abrazos
  • “Esquema Dinzel de notación coreografica”, de Gloria y Rodolfo Dinzel
  • “El tango una danza, la Improvisación” (parte 1) de Gloria y Rodolfo Dinzel.
  • “Mi tango”, de Gloria Dinzel
  • “Bailando el tango con los Dinzel”. Conversaciones, de Juan Guerri y Alejandra Toronchik.

 

Links:

CISDI (Los Dinzel spiegando il sistema)

https://www.youtube.com/watch?v=AsYI7_eqY2w

https://www.youtube.com/watch?v=zpwPbEnQQtU

https://www.youtube.com/watch?v=mVcRoWQhIGE

Los Dinzel danzando:

https://www.youtube.com/watch?v=Z8Ep_fJdL_I

Intervista: Tengo una pregunta para ustedes (sottotitoli inglese)

https://www.youtube.com/watch?v=HoDtaIYI9zE

immagini CETBA e studio Dinzel

https://www.youtube.com/watch?v=bI_f_p2vM08

ARTICOLI CORRELATI #

2 commenti

  1. Eliana ha detto:

    A Milano e provincia dove si apprende il tango con questo metodo?

Rispondi a amparo ferrari Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*