ballerini

Guardavamo gli altri ballare il Tango

al Teatro Trastevere di Roma

PUBBLICATO IL 9 gennaio 2020

Al Treatro Trastevere di Roma dal 16 al 19 gennaio 2020 "GUARDAVAMO GLI ALTRI BALLARE IL TANGO" di Giulia Caminito "Guardavamo gli altri ballare il tango"è un progetto teatrale tratto dalla trilogia di racconti omonima di Giulia Caminito. Celeste ha fatto tagliare gli alberi nel proprio giardino, si fa passare il cibo da una buca per le lettere e condivide la sua casa—prigione con una giovane dai vestiti fiorati. Insieme devono far fronte a una radice nera e cattiva che spunta al centro del salotto. Agnese e Leo sono due anime diverse, agli antipodi: mentre lei vorrebbe tanto frequentare un corso di tango,…
Pubblicato in Eventi Taggato con: , , , , ,

Lesioni nel Tango

Cause e rimedi

PUBBLICATO IL 11 ottobre 2019

Le lesioni più frequenti nei ballerini di Tango Dott.ssa Barbara Marconi – Neurofisiologo - Direttore Tecnico Nazionale sett. Tango, Federazione Italiana Danza (F.I.D.) Il grande impulso che ha avuto il Tango negli ultimi anni, sta evidenziando la necessità di un continuo aggiornamento da parte dei Maestri che lo insegnano. Fondamentale è lo studio dell'anatomia funzionale, della biomeccanica e la conoscenza delle possibili problematiche fisiche che la “pratica”, professionistica o amatoriale, del Tango può provocare. Questi aggiornamenti permettono ai Maestri di affrontare l’insegnamento in modo più consapevole e sicuro; è molto importante che il Maestro abbia le competenze necessarie per individuare…
Pubblicato in News Taggato con: , , , , , ,

Il tango e le sue avversità

Cosa fare e cosa non fare

PUBBLICATO IL 6 agosto 2019

Negare che nel tango abbiamo difficoltà ci assimila agli struzzi e anche a qualcos’altro per chi ne è la causa. Avete presente il loro comportamento? Sia dell’uno che dell’altro? Ecco, ammettiamo perciò di dover fare i conti con la realtà tanguera e non mettiamo la testa sotto la sabbia per evitare di vederli poiché tanto rimangono comunque. Quindi cerchiamo di dare loro uno spintone per spostarli. Fermo restando per tutti, che ballare bene e il più possibile sia l’obiettivo principale da raggiungere almeno per la maggior parte di noi, analizzare gli ostacoli, sarà sicuramente il primo passo da compiere. Che…
Pubblicato in Racconti Taggato con: , , ,

Come superare le delusioni

del Tango

PUBBLICATO IL 18 luglio 2019

Nel tango come nella vita capita di rimanere delusi per mille motivi. Fa male. Molto male, ma con qualche accorgimento possiamo affrontare le delusioni e trasformarle in qualcosa di positivo e utile per il nostro futuro da tangueros. Si rimane basiti quando passiamo un' intera serata sedute a fare panchina, amareggiati se la donna con la quale vogliamo ballare non si accorge nemmeno di noi e pieni di rabbia se nasce qualcosa di più per poi finire con bolle di sapone dissolte nell’aria dalle note di un bandoneon. Queste delusioni ahimè arrivano senza preavviso, sbattendoci in faccia, una realtà che…
Pubblicato in Opinioni, Racconti Taggato con: , , , , , ,

Solo carne fresca

StoriediTango

PUBBLICATO IL 17 giugno 2019

Quando Pelle-di-luna va in milonga, attiva il radar e fa la sua selezione. *** Solo carne fresca (ma del resto della bellezza non ti accorgi) (https://www.storieditango.it/solo-carne-fresca/) Pelle-di-luna – e notoriamente la luna non è liscia – scruta il panorama umano della milonga. C’è quella ragazza con la gonna stretta, gambe lunghe lunghe, che l’estate ha già colorato di caramello. È tutta un riflesso di luce, sicuramente ha il gusto dei bonbon alla fragola, o di un bagnoschiuma al cioccolato con veri pigmenti di cacao.  Nell’angolo c’è un’altra ballerina: frangetta sensuale, rossetto guizzante, forse vent’anni, massimo ventidue. Al centro della pista…
Pubblicato in Racconti Taggato con: , , , , , ,

E se dicessi di no? II parte

Secondo Lui

PUBBLICATO IL 24 gennaio 2019

Storieditango prova a entrare nella mente di un ballerino pedinato da una dama che vorrebbe farsi invitare. (https://www.storieditango.it/e-se-dicessi-di-no-seconda-parte-lui/) Si è ingegnato in mille modi per evitare che lei gli ficcasse quegli occhi palpitanti nei propri: ha cambiato zona della pista, ha finto di ridere (e ridere a crepapelle) con un amico, ha bloccato il proprio sguardo su una prospettiva retta, eliminando la vista periferica, ha finto di allacciarsi le scarpe, ha controllato almeno quattro chat sul cellulare (Cecilia ancora non risponde). Ma lei l’ha raggiunto e ora gli gravita intorno con il radar sparato e ipersensibile. Capta ogni variazione della…
Pubblicato in Racconti Taggato con: , , , , , ,