Francesco De Lucia

T come tango. Rime leggere tra un passo e l’altro

PUBBLICATO IL 24 gennaio 2014

Nel tuo abbraccio  Offro il mio braccio, al nuovo e rinnovato abbraccio.  Il tuo cade leggero su di me come seta, nemmeno fossi io, la tua ultima meta.  Presto tra noi si annulla la distanza, a fior di pelle, annuso la tua fragranza.  Ti sfioro in alto la guancia, avverto giù dabbasso, la tua pancia.  Un fantastico lungo e intenso movimento, siamo diventati un sol corpo, in un momento! Francesco De Lucia Il Tango non è maschio o femmina: è coppia. E non è nato per essere ballato da una coppia fissa: la sua magia risiede nel passaggio di emozioni…
Pubblicato in Libri, Poesie Taggato con: , ,