milonga

Loca

L'equilibrio tra origini e innovazione in Juan D’Arienzo

PUBBLICATO IL 26 giugno 2020

Ottava Tappa di Finché c’è tango c’è vita! Viaggio all’interno del nostro sentire Nella nostra tappa precedente abbiamo indagato il tema del ritorno: un cardinale proposito nella vita ripreso nel tango che spesso canta di questo bisogno che tutti noi abbiamo. Tornare è molto difficile: non si può essere come prima, ma non si può essere nemmeno così diversi da prima. Bisogna essere rinnovati nel profondo, essere noi e non essere noi, un equilibrio delicato tra origini e innovazione. Quasi un filtro magico. Tornare rinnovati: non è ciò che stiamo provando a mettere in pratica tutti noi in questo “mezzo cammin”…
Pubblicato in Taggato con: , , , , , , , ,

Lucia Conte

Poliedrica del Tango

PUBBLICATO IL 8 maggio 2020

L’intervista che vi proponiamo è frutto di una piacevole chiacchierata telefonica con la cantante Lucia Conte, un’artista completa che giovanissima ha scoperto il Tango e da allora non ha mai smesso di amarlo e interpretarlo. Lucia Conte nasce come cantante lirica con alle spalle una formazione classica, come è avvenuto l' incontro con il tango e come ha arricchito la sua vita professionale e personale? L’incontro con il tango è avvenuto quando avevo circa vent’anni, grazie a una pianista, con la quale tutt’ora collaboro, Monica Terlizzi, che ascoltandomi un giorno mi disse che la mia voce sarebbe stata perfetta per il…
Pubblicato in Interviste, Musica Taggato con: , , , , , , , , , , ,

Hoy como ayer

L'amore nel tango

PUBBLICATO IL 29 aprile 2020

Quarta tappa  di Finché c’è tango c’è vita! Viaggio all'interno del nostro sentire Non basta certo una tappa e non basta forse nemmeno un libro o una vita per parlare di amore, nel tango così come nella vita, con le sue mille sfumature e le sue ennesime contraddizioni. Ma l’amore è un tema senza tempo, senza luogo, senza contesto: ed è l’unico argomento che riesce a mantenersi all’interno della scaletta originaria del nostro viaggio, più volte cambiato, ripianificato per il momento storico che stiamo vivendo tutti. Forse perché solo l’amore può salvare ogni cosa. Finchè c’è amore, c’è vita! Quando si…
Pubblicato in Opinioni Taggato con: , , , , ,

Cumparsita

L’abbraccio alla generazione che se ne va

PUBBLICATO IL 17 aprile 2020

  Terza tappa di Finché c’è tango c’è vita! Viaggio all'interno del nostro sentire La terza tappa del nostro viaggio nel tango continua a deviare da quella pianificata cercando di seguire con rispetto la scia dei tristi eventi di questo periodo. L’appuntamento di oggi inizia quindi con un estratto dei meravigliosi versi della toccante poesia di Fulvio Marcellitti che tanti di noi hanno letto in questi giorni sul web.   “Se ne va una generazione, quella che ha visto la guerra, ne ha sentito l’odore e le privazioni… Se ne vanno mani indurite dai calli, visi segnati da rughe profonde,…
Pubblicato in Opinioni Taggato con: , , , , , , , , , , , , ,

Dalla guardia vieja alla guardia nueva

Appunti sul tango argentino

PUBBLICATO IL 9 aprile 2020

Le due Guardias Scrive Horacio Ferrer: «Con buen grado de aproximación, puede decirse que, cronológicmnente, la Guardia Vieja se extiende desde 1880 a 1920.» [1] e ancora «Los restantes cuarenta anos, es decir, desde 1920 a 1960, pertenecen al dominio de la Guardia Nueva.» [2]. Questa cronologia è stata successivamente approfondita da Ferrer [3]: 1880 – 1895 – La génesis. La prehistoria. La Guardia Vieja 1895 – 1910 – La eclosión. 1910 – 1925 – La formalización. La Guardia Nueva 1925 – 1940 – La transformación. 1940 – 1955 – La exaltación. 1955 – 1970 – La modernización. La vanguardia.…
Pubblicato in Cultura argentina, Didattica, Musica, STORIA Taggato con: , , , , , , , , , , , , , ,

Tango Ciego

Persone cieche e vedenti ballano insieme

PUBBLICATO IL 18 marzo 2020

In attesa di poter raccontare la prossima Milonga Ciega, condividiamo la bellissima esperienza inclusiva "Tango Ciego" promossa dalla Polisportiva UICI di Torino   Ci sono frammenti di film capaci di lasciare una traccia nell’immaginario collettivo. La scena da Oscar di Al Pacino, in Scent of a Woman (Profumo di donna) (1992) nei panni di un ex militare, cieco da anni, che si lancia in un avvolgente tango con Gabrielle Anwar, ha fatto storia, complice anche l’indimenticabile brano “Por una cabeza” di Carlos Gardel che accompagna la sequenza di immagini. Ma si tratta di pura finzione cinematografica? No, non del tutto, almeno. A Torino…
Pubblicato in Eventi Taggato con: , , , , ,

Il venerdì a Londra

Milonga al Carablanca

PUBBLICATO IL 3 marzo 2020

Diciamo che a Londra il venerdì sera andare in milonga al Carablanca è un must! Hai quasi sempre la certezza di trovare un buon musicalizador ed un ambiente accogliente. La musica è tradizionale tango argentino, con rotazione di TDj. Carablanca è il club di tango più longevo di Londra. L'atmosfera amichevole e informale aiuta sicuramente i principianti o i tangueri di passaggio a mescolarsi facilmente con i ballerini regolari. Il club viene gestito da Danny e Diana, una coppia carinissima sempre attenta che tutto vada bene…fanno sempre in modo che non manchi acqua nell'atrio e preparano appendiabiti nel corridoio per…
Pubblicato in Opinioni Taggato con: , , , , , , , , ,

La mia prima milonga

a Londra

PUBBLICATO IL 11 febbraio 2020

Piacere Antonella Biondo alias Lella! 45enne, nata e cresciuta a Milano, poi trasferita sul Lago Maggiore, dove ho iniziato a ballare tango nel 2009 ed ora da 5 anni a Londra. Chissà poi da grande dove sarò! Cosa amo di più di Londra? Essere circondata da persone che arrivano da tutto il mondo! Mi occupo di viaggi turistici, soprattutto mirati su Londra, ma anche di Viaggi Tango in giro per l’Europa. Vi racconterò tutto su Londra, finché non vi innamorerete quanto me, di questa strepitosa capitale! Avete presente quando finiamo la tanda e torniamo al nostro posto volando?!? Ecco anche…
Pubblicato in Eventi, Opinioni, Recensioni Taggato con: , , , , , , , ,

Triste più triste uguale felice

A volte il tango è un viaggio nella tristezza per diventare felici

PUBBLICATO IL 24 ottobre 2019

A volte il tango è un viaggio nella tristezza per diventare felici. *** Triste più triste uguale felice (https://www.storieditango.it/triste-piu-triste-uguale-felice/) Si era alzato per invitare una donna dall’altra parte della sala, ma ora deve sedersi. È la canzone a dirglielo: Siediti. In questo momento non avresti energie per altro. La canzone gli sfiora anche un po’ i capelli, gli aggiusta le sopracciglia in una posa spiovente, gli rilassa le guance. Prima sorrideva. Adesso sarebbe strano farlo. La voce di Carlos Gardel intona “Te aconsejo que me olvides”. È andata proprio così, pensa l’uomo, mentre si assicura che la sedia regga lui…
Pubblicato in Opinioni, Racconti Taggato con: , , , , , , , , ,

Nello schianto con me

StoriediTango

PUBBLICATO IL 8 ottobre 2019

A volte il tango è un modo di schiantarsi per limitare il dolore di altri schianti. *** Nello schianto con me (https://www.storieditango.it/nello-schianto-con-me/) L’ha notata perché non sorride quasi mai. Se lo fa, è un’espressione del volto che concede più agli altri che a se stessa. L’ha notato perché ha un certo modo di fare silenzio, di accogliere tutti i silenzi del mondo e rispettarli uno a uno. L’ha notato perché le sembrava che lui potesse parlare senza parole. Si sono visti per mesi alla milonga del martedì, una sera periferica nello scorrere della settimana, senza l’impatto estraniante del lunedì né…
Pubblicato in Racconti Taggato con: , , , , , , , , , ,