Monumento al Tango in Montevideo

PUBBLICATO IL 24 luglio 2007

Montevideo (Uruguay) è conosciuta nel mondo soprattutto per aver ospitato Giuseppe Garibaldi, la cui abitazione oggi è uno dei Musei più frequentati (credo si sia anche sposato con Anita in quei luoghi!). 

Giuseppe Garibaldi con il poncho

Quest’anno ricorre il bicentenario della nascita dell’Eroe dei Due Mondi e grandi saranno i preparativi in tutte le nazioni che il nizzardo ha “frequentato”, compreso l’Uruguay.

Monumento al Tango - Montevideo  - Uruguay

Ma per i tangueri di tutto il mondo Montevideo è l’altra metà del Rio De la Plata e dunque l’altra metà della storia del tango, benchè le controversie sulla questione siano sempre infinite e sempre aperte. Mi piace ricordare che molti autori, compositori, cantanti, musicisti e ballerini del tango di ieri e di oggi sono stati e sono Urugayani.

Un caro saluto

Chiara

ARTICOLI CORRELATI #

3 commenti

  1. julio gimenez ha detto:

    bueno mira nosotros somos del viaggio.en montevideo j.h.obes 1231.es una nueva propueta en uruguay,ya que yo vivi 25 anios en italia.milano habrimos de martes a sabado de 20hs a 02hs.dentro el lujar tenes para desgustar comidas caseras,con misica del vivo,jueves tangos,viernes jazz,blues.sabado rock danzas,folkloricas de todo el mundo,musica con dvd de grupos de los 60,70,90.y el 07.08.08 se presenta luis guarnerio,con jorge bianco(escuelita del crimen)en el opinologo del tango a las 2100hs,antes estaran dos musicos franceses haciendo suvemente tangos.greg y pier bueno ciao e civediamo.iulio

  2. aurorabeli ha detto:

    Ti ringrazio Julio per averci fatto sapere queste cose, ma il blog non è il posto giusto per farle conoscere!
    Come tu certamente saprai, esiste il sito di faitango per pubblicizzare i propri eventi… ed è proprio lì che devi inserirli, non nel blog che ci serve per altro.
    Comunque in bocca al lupo!

  3. antonella ha detto:

    felice di sentire che qualcuno è un po’ più informato della massa… NON DIREI QUALCHE COMPOSITORE, QUALCHE CANTANTE ecc.
    (fate un gioco: provate a prendere qualsiasi cd compilation con su scritto “tango argentino” e verificate la nazionalità degli autori… avrete una grossa sorpresa!)
    Vorrei solo ricordare che il tango simbolo “La Cumparsita” è composta per mano Uruguaya, il fatto è che essendo l’Uruguay un paese infinitamente più piccolo rispetto al gigante argentino spesso gli artisti attraversavano il fiume (Rio de la plata) per ottenere maggior fortuna a livello economico e discografico. Fatto sta che spesso artisti uruguaiani avendo “sfondato” in argentina, sono poi passati alla storia come argentini (il caso emblematico lo troviamo in Carlos Gardel). Comunque chi conosce bene il carattere degli argentini e quello degli uruguaiani bene può capire facilmente come il tango sia stato esportato dai primi e non da “los orientales”…. antonella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*