Mi ultimo tango

PUBBLICATO IL 31 luglio 2007

Fa caldo! Ricordo gli assolati pomeriggi d’estate di quando ero adolescente e restavo a casa a guardare la tv. Mi sono fatta , per l’occasione, una cultura di film da far impressione: Sordi, Vianello, Tognazzi, Al Bano, Franchi e Ingrassia, Totò, Doris Day, Jerry Luis,…ero di bocca buona, prendevo tutto, di tutto, di più!

Quando, girovagando per la rete, ho trovato i video del film di cui sto per parlare, ho avuto un tuffo al cuore e in tre secondi mi sono ritrovata nella casa paterna, sulla mia poltrona preferita, con il telecomando (a filo) in una mano e pane, con sale e olio nell’altra!

La locandina del film “Mi ultimo Tango”

Il film si intitola “Mi ultimo tango“, in Italia “L’ultimo tango” , ed è del 1960. I regista Luis Cesar Amadori ha selezionato per la pellicola Sara Montiel (anche cantante) e Maurice Ronet.

Io non l’ho visto, ma chi lo ha visto racconta che è la storia di una cantante che, diventata cieca, respinge l’amore della sua vita (pare il testo di un tango), ma lui non si arrende e, fra scambi, viaggi e false identità, riesce a farla operare; lei torna a vedere e lui la sposa. Prima del lieto fine però lei ha l’occasione di cantare diversi tanghi tra cui A media luz, Volver, Melodia de arrabal, Yira yira,  Nostalgias e Uno.  Ha un modo di cantare molto “spagnolo”, diverso dalla pronuncia argentina a cui siamo abituati, e poi fa tutta una serie di mossette per accompagnare il brano, interpretandolo nel contesto del film. Ad esempio quando canta Uno, si capisce che già si sono lasciati e si lanciano sguardi eloquenti – probabilmente non era ancora diventata cieca 🙂

Ecco di seguito alcuni spezzoni del film:
Nel primo la protagonista “balla” “A media luz” credo sulla musica di Edgardo Donato (aiutatemi voi), ma non lasciatevi ingannare dalla musichetta introduttiva…

Nel secondo sempre lei canta lo stesso tango

Nel terzo canta “Uno

L’ho fatta lunga ma mi sembrava una bella nota di colore!

Un saluto

Chiara

ARTICOLI CORRELATI #

1 commento

  1. Giò ha detto:

    ciao Super
    c’ero anche io
    vi con

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*