Il tango di Elvis

PUBBLICATO IL 16 agosto 2007

Il 16 agosto del 1977, trent’anni fa, moriva a Memphis il mito Elvis Presley. Tutti i suoi fans oggi lo ricordano e lo omaggiano come meglio credono e possono.

Elvis Presley nei primi anni 70

Penso di aver visto molti dei suoi film, nei pomeriggi della mia adolescenza e dunque voglio fare un piccolo omaggio anche io al cantante e attore. Fra gli infiniti rock che ci ha regalato, nei suoi film e nei suoi concerti, qua e là infilava anche canzoncine di altro genere. Fra queste, The walls have ears, una cosa molto somigliante ad un tango, tratto dall’album Girls!Girls!Girls! del 1962.

In questo video potete ascoltarla cantata da Elvis in persona. Le immagini del video sono invece invece tratte dal film Profumo di donna: la famosa scena dove Al Pacino, cieco, fa danzare una bella e ignara ragazza sulle note (originariamente) di Por una cabeza. Ne nasce un simpatico, sebbene dissacrante, mix. Più sotto invece trovate il testo del “tango“!

 

The walls have ears

The walls have ears, ears that hear each little sound you make
Every time you stamp through a lamp and every cup and dish you break
But they cant hear a kiss or two arms that hold you tight
So come on baby, dont fight tonight
The walls have ears, better think before you fling that shoe
If you part my hair with a chair, theyll spread the news to timbuktu
ut they cant hear a kiss or two arms that hold you tight
So come on baby, dont fight tonight
Jets can fly, fast and high, rockets can go even faster
But they cant catch or even match sound traveling through plaster
The walls have ears, ears that hear each little sound you make
Every time you stamp through a lamp and every cup and dish you break
But they cant hear a kiss or two arms that hold you tight
So come on baby, dont fight tonight
Just in tonight
Dont fight tonight

Un caro saluto
Chiara

ARTICOLI CORRELATI #

1 commento

  1. Chiara Chiara ha detto:

    Più lo sento e più mi pare l’incrocio fra un tango, un flamenco e un Paso Doble. Che ne dite?
    Chiara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*