I Tanghi che mi piacciono: Milonga Sentimental

PUBBLICATO IL 25 settembre 2007

Milonga Sentimental
Milonga
1931
Música: Sebastián Piana
Letra: Homero Manzi

Milonga pa’ recordarte,
Milonga per ricordarti,
milonga sentimental.
Milonga sentimentale.
Otros se quejan llorando,
C’è chi si lamenta e piange,
yo canto por no llorar.
io canto per non piangere.
Tu amor se secó de golpe,
Il tuo amore è appassito di colpo,
nunca dijiste por qué.
non hai mai detto perchè.
Yo me consuelo pensando
Io mi consolo pensando
que fue traición de mujer.
che fu tradimento di donna.

Varón, pa’ quererte mucho,
Maschio, per amarti molto,
varón, pa’ desearte el bien,
maschio, per augurarti il bene,
varón, pa’ olvidar agravios
maschio, per dimenticare le offese
porque ya te perdoné.
perchè ti ho già perdonata.
Tal vez no lo sepas nunca,
Forse non lo saprai mai,
tal vez no lo puedas creer,
forse non lo potrai credere,
¡tal vez te provoque risa
forse ti farà ridere
verme tirao a tus pies!
quando mi vedrai ai tuoi piedi !

Es fácil pegar un tajo
E’ facile dare una coltellata
pa’ cobrar una traición,
per ripagare un tradimento,
o jugar en una daga
o giocare con la spada
la suerte de una pasión.
la sorte di una passione.
Pero no es fácil cortarse
Ma non è facile tagliare
los tientos de un metejón,
le corde di una cotta,
cuando están bien amarrados
quando sono legate bene
al palo del corazón.
all’albero del cuore.

Milonga que hizo tu ausencia.
Milonga che la tua assenza ha fatto,
Milonga de evocación.
milonga dell’evocazione,
Milonga para que nunca
milonga che mai nessuno
la canten en tu balcón.
canterà sotto al tuo balcone.
Pa’ que vuelvas con la noche
Per farti tornare di notte
y te vayas con el sol.
e andare via col sole.
Pa’ decirte que sí a veces
Per dirti di si a volte
o pa’ gritarte que no.
o per gridarti di no.

“Milonga sentimental” (de Sebastián Piana y Homero Manzi) fu composta su richiesta della cantante Rosita Quiroga, ma non le piacque: si aspettava una milonga campera. Il tema rimase archiviato per un po’ di tempo.

Poi fu presentata dal pianista Arturo de Bassi nella passacaglia di una commedia che suo fratello Antonio aveva montato nel teatro Ideal; lì la interpretò un quartetto che, secondo il ricordo di Piana, era formato da Rosita Contreras, Pepita Cantero, Carlos Casaravilla e Roberto García Ramos.

Più avanti fu portata a Mercedes Simone, incaricata del suo debutto in Montevideo. L’effetto riscontrato fu tiepido, fino a quando la L S 9 Radio La Voz del Aire, porta ad uno spettacolo del teatro San Martín l’orchestra di Pedro Mario Maffia, che con arrangiamenti di Juan Francisco Giacobbe e la voce di Rosita Montemar trasforma in un successo definitivo la milonga fino ad allora rinviata. “Il successo del Teatro San Martín”, lo si legge nello spartito originale.

Mercedes Simone la canta in “Tango!”, primo film argentino di lungometraggio con l’esordio del sonoro (27 aprile 1933, nel cinema Real). Il nastro fu girato sotto la direzione di Luis José Moglia Barth per inaugurare la casa di produzione cinematografica argentina Sono Film; fece affidamento sull’esibizione di Tita Merello, Libertad Lamarque, Azucena Maizani, Luis Sandrini, Pepe Arias, Alberto Gómez, Mercedes Simone, Alicia Vignoli, Juan Sarcione, Meneca Tailhade, El Cachafaz, Isabel San Miguel, Luis Visca e varie orchestre famose dell’epoca. Degno trionfo per una milonga che, secondo quanto dice Piana, era stata scritta in meno di un’ora.

La incisero Francisco Canaro e la sua orchestra tipica con le voci del duo di Ernesto Famá e Ángel Ramos (Qui), il 9 febbraio del 1932 per la Odeón; Mercedes Simone, il 4 ottobre del 1932 per la Victor; Ada Falcón con l’orchestra di Canaro, il 12 dicembre de 1932 per la Odeón; Carlos Gardel (Qui) con l’accompagnamento delle chitarre di Vivas, Riverol, Barbieri e Pettorossi, il 23 gennaio del 1933 per la Odeón; Alberto Gómez in duetto con Tito Vila (Qui), il 25 gennaio del 1933 pe la Odeón. Era nel repertorio di Azucena Maizani per le sue esibisioni radiofoniche.

Ricordiamo ancora la Orchestra di Florindo Sassone (Qui) e oggi dagli Otros Aires (Qui). E su segnalazione di Adriana anche Julio Iglesias (Qui).

“Milonga sentimental” diede luogo ad un elogio molto speciale da parte di Fernán Silva Valdés per Sebastián Piana. Avendola ascoltata a Montevideo, il vate orientale andò fino al camerino della Simone. “Dica a Piana che lui è la milonga…”.

Vediamoci questo video con la interpretazione di Virginia Luque:

ARTICOLI CORRELATI #

6 commenti

  1. Adriana ha detto:

    … e se non sbaglio pure Julio iglesias si è cimentato con la milonga sentimental.

  2. dctango dctango ha detto:

    Ah si ??? Può essere, l’ho già beccato nel corso della ricerca di altri tanghi….Ti piacerebbe ascoltarlo ???

  3. dctango dctango ha detto:

    In particolare mi pare che avesse prodotto un album dal nome Tango

  4. Adriana ha detto:

    mi sembra più da ascolto che da baile… però è divertente come versione 😉 ciao a tuttiiii!

  5. dctango dctango ha detto:

    Ecco te l’ho messa !!! Cuntenta ??? :):):)
    Niky

  6. dctango dctango ha detto:

    Okkio non mi sono uscite le faccine 🙂 🙂 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*