Exploración Tango: Buenos Aires 2015 / Octubre

PUBBLICATO IL 21 ottobre 2015

Osvaldo Peredo a “Zona Tango”

 

 Quando arrivi in via Venezuela 2941, nel quartiere Boedo, trovi una porta e un campanello; sembra che non ci sia altro; forse appena il mormorio di qualche tango la in fondo. A volte ti ritrovi con due, tre, quattro persone con te , qualcuno con la bicicleta, ad aspettare fino a che si sente un bbrrrr, la porta si apre, e ti arriva un sussurro di suoni diversi che comincia a entrarti in testa mentre  sali la scala di questa antica casa al primo piano e cominci ad addentrarti in mondo di luci e colori. C’é un hall, una stanza con delle tavolette, tre stanze per ballare e un terrazzo dal cielo stellato; a venti metri un edificio è lo schermo cinematografico dove si proietta ‘Il balloncino rosso’ ed altri cortometraggi muti. Devi arrivare prima delle 12 se vuoi ascoltare musica dal vivo.
 
 zona2
  
Mercoledí e sabato a Zona Tango.
Ci trovi sempre amici, anche se é la prima volta che ci vai. Siamo vicini al CETBA e alla UNA (due universitá statali di Tango) . Questo ‘enclave’ tanguero é gratuito;  con musicisti a volontá, e che musicisti suonano qua !!!
Fernando, l’anfitrione e proprietario della casa, insegnante di tango, amabilissimo , da 6 anni apre le porte e il cuore a chi abbia voglia di tango popolare, de barrio, nuovo, tradizionale, vivo, dinamico, inserto nel presente di Buenos Aires. C’é un poster grande che ti riceve ‘El Tango será Popular o no Será Nada’.

 zona4

 
In questo bel sabato, freddo per essere primavera, troviamo Osvaldo Peredo. Non lo conosci? Direi che é un uomo che proprio oggi compie 85 anni, gradevole, morbido, sorridente, semplice come le persone che offrono saggezza senza fare niente. La sintesi di una vita in ogni gesto.
 

 zona3

 
Ecco qua in breve la sua vita. É nato a Boedo nel 1930; nel ‘46 gioca nelle inferiores di San Lorenzo, 1947 é impiegato del servizio meteorologico nazionale, 1950 é cantante nella Orchestra di Zacanino, 1953 giocatore nello Sporting di Barranquilla in Colombia, fino al ’54 é cantante di Tango in Colombia, nel ´55 publica dischi in Colombia, nel ’57 fa il modello e cantante in Venezuela, 1960 fa il libraio a Buenos Aires, 1962 muratore, 1969 cantante nella Orchestra di Ricardo Martinez, 1971 portiere in un palazzo, 1977 meccanico di auto e tassista, 1978 cantante in ‘el Rincón de los Artistas’, 1983 presentatore a ‘La Cachila’ e ‘Kafetín’, 1985 impiegato in una fabbrica di borse, 1986 impiegato nel Comfer (ente statale della radio e  tv), 1993 cantante in ‘El Boliche de Roberto’, 2002 tourné in Argentina con il Festival Tango Joven, 2004 tourné in Spagna , 2007 pubblica ‘Tango’ a Buenos Aires, 2012 debutta con la Orquesta Típica Almagro. E quest’ anno nel settembre scorso, la Legislatura Porteña ha proposto dichiarare Osvaldo Peredo Personalidad destacada de la Cultura de la Ciudad Autonoma de Buenos Aires, por su trayectoria y aportes a la cultura tanguera como cantante, interprete y maestro de tango.

   Osvaldo Peredo

 

 Vi lascio quindi con questo video,  di un uomo che é il tango, e che tra uno scherzo ed altro ci lascia col cuore tra le mani.

 

Ci canta:

 

La luz de un fósforo’ (1943)

Letra: Enríque Cadicamo

Música: Alberto Suárez Villanueva

 

Yuyo Verde’ (1944)

Letra: Homero Expósito

Música: Domingo Federico

 

Cuando me entrés a fallar’

Letra: Celedoño Flores

Música: José María Aguilar.

 

Milongueando por ahi, questo hanno visto i miei occhi  sabato 3 ottobre 2015 a Buenos Aires.

https://www.facebook.com/fernando.bietti/videos/10205926216969281/ 

(questo é il link al video su facebook)

 

Violeta Celano.

 

HA SCRITTO PER NOI #
Violeta Celano

Violeta Celano Donna in viaggio, sia fuori che dentro. Argentina, raccontattrice di storie proprie e d'altrui. Insegnante di Tai Chi. Ho studiato cinema e storia, ho lavorato in radio, diverse pubblicazioni culturali ed organizzazione di spettacoli. Anche ho ballato da sempre, perché ballare ti fa libero. Sono uscita dalla mia città per trovare 'il Tango fuori da Buenos Aires' ed eccomi. I miei racconti parlano per me. Saluti! Violeta.

ARTICOLI CORRELATI #

2 commenti

  1. Don Niko Don Niko ha detto:

    Atmosfera davvero suggestiva in questo locale tra i meno noti di Buenos Aires, a fianco di una importante Associazione Italo/Argentina: Associacion Genovesa-Argentina Carboneros Unidos de Socorros Mutuos, calle Venezuela 2943, presso cui si è tenuta la milonga fino al 2010 credo. Ho musicalizzato nella nuova sede di ZONA TANGO il 15 agosto del 2012 in tandem con GABRIEL BOTTA TRIO DE TANGO e conservo un bellissimo ricordo della serata!

    • Violeta Violeta ha detto:

      Ciao Don Niko! exacto! La milonga si é fatta nella ‘Asoción Genovesa’ fino al 2010, e da quel momento fino a adesso nel primo piano. Se sei stato sai di cosa parlo. Grazie per il commento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*