Don Pedro

Viaggio nel Tango con Mascagni

PUBBLICATO IL 14 agosto 2020

Martedì 18 agosto, nella storica Fortezza Vecchia a Livorno, “Aperitivo con Don Pedro” primo dei numerosi appuntamenti previsti per “Mascagni Off”, breve conferenza-spettacolo ad ingresso promossa dall’Associazione Culturale Itinerante Ixnous e da FAItango (Federazione Associazioni Italiane Tango Argentino) che presentano il progetto “Don Pedro-Viaggio nel Tango con Mascagni” già avviato nel 2015 con una conferenza/concerto presso il Grand Hotel Palazzo nell’ambito della XI Milonga Solidaria a Livorno.  Allieterà la serata Lucrezia Liberati al pianoforte e l’esibizione dei ballerini Barbara Taccini e Gabriele Sassetti.
L’incontro tra due grandi musicisti Pietro Mascagni e Angel Villold nella Buenos Aires dei primi del Novecento mette in luce lo straordinario legame culturale, interculturale, musicale e sociale che esisteva, e che tutt’oggi continua ad esserci, tra Italia e Argentina così tanto lontani fisicamente, ma molto vicini per temperamento e personalità. Il progetto nasce in seguito alla conoscenza di un curioso episodio che lega Pietro Mascagni al tango argentino.

Il compositore livornese andò in Argentina in tournèe, per la prima rappresentazione assoluta della sua opera Isabeau (Buenos Aires, 2 giugno 1911). Fu acclamato come uno dei più importanti compositori e direttori d’orchestra di tutti i tempi.
Li conobbe il grande compositore di tango Angel Villoldo che, apprezzando il grande Maestro, volle rendegli omaggio componendo un tango a lui dedicato dal titolo “ Don Pedro”. Encomiabile segno della grande stima che la “Musica” argentina (popolare) aveva nei confronti della “Musica” italiana (colta).
Di questo brano si conosce soltanto uno spartito per pianoforte ed una copertina illustrata dedicata a Pietro Mascagni. Lirica e tango si incontrarono in “quel” 1911, così come questa sera storie, anneddoti e musica dei “due mondi” si intrecceranno in un percorso che parla di storia e sociologia del tango (da Carlos Gardel ad Angel Villoldo e Astor Piazzolla), e della vita e “musica” di Pietro Mascagni.
Con l’intenzione di andare ad approfondire il legame musicale del Maestro con l’Argentina, è stata avviata una ricerca attorno all’evento citato, che ha portato alla scoperta di interessanti documenti sulla presenza del nostro compositore a Buenos Aires. L’obiettivo finale è la pubblicazione di questa ricerca, condotta dal sociologo argentino Luis Fara e arricchita dai contributi di musicologi e letterati, allegandovi la registrazione del brano Don Pedro opportunamente arrangiato ed eseguito da un gruppo musicale.
Lucrezia Liberati ha studiato con il M° Daniel Rivera presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “P. Mascagni” di Livorno e ha recentemente conseguito, presso lo stesso, il diploma accademico di secondo livello sotto la guida del M° Maurizio Baglini, con la votazione di 110, lode e menzione.
Ha suonato nel Salone d’Onore del Museo delle Arti e Tradizioni Popolari di Roma; nella Sala Regia del Palazzo dei Priori di Viterbo; nel Salone Storico delle Terme Excelsior di Montecatini; a Villa del Lupo; a Livorno per le rassegne “Effetto Venezia”, “Ospedali in musica” e nel Salone degli Affreschi della Villa del Presidente; a Lucca a Villa Bottini; al Castello Pasquini di Castiglioncello; a Cella Monte per “Monferrato Classic festival 2017”; a Verona per la rassegna “Concerti dalle 6 alle 7”; a “Piano City Milano”; a Piombino per “I Concerti del Chiostro”; al Piccolo Auditorium Flamingo di   Capoliveri”; a Ischia per il Classica Festival “Note sul mare”; al Museo Piaggio di Pontedera; nell’Abbazia di San Galgano; nel Tempio della Rotonda a Rovigo per il “I Festival Mariano Internazionale”, nell’Aula Magna dell’Università degli Studi Roma Tre. Ha partecipato a Master Classes di Pianoforte e Musica da Camera con Alan Weiss, Zlata Chochieva, Misha Dacic, Alexander Romanovsky, Alfredo Persichilli, Angelo Persichilli, Trio Kanon.

Foto

Barbara Taccini e Gabriele Sassetti insegnano insieme tango argentino dal 2013. Le loro lezioni mirano allo sviluppo di una comunicazione fluida all’interno della coppia, curando in particolare la naturalezza dei movi- menti e l’interpretazione della musica, per un ballo dinamico, spontaneo e creativo.
Molteplici sono le loro esibizioni in varie occasioni: Ronda dei maestri al Tango Festival a Pisa, al circolo Arci Bellezza a Milano, all’inaugurazione della stagione presso il Nuovo Teatro delle Commedie a Livorno, Ronda dei maestri in Capannina a Viareggio, inaugurazione Studio Artistico a Ponsacco, inaugurazione alla biblioteca comunale Bottini dell’Olio a Livorno, al Cavallino Rosso a Pisa, serata “dall’Italia all’Argentina” al circolo culturale Cicale Operose a Livorno, partecipazione allo spettacolo “Come petali di rosa” al Teatro Goldoni di Livorno.
ARTICOLI CORRELATI #

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*