Cultura argentina

Roberto Goyeneche “El Polaco”

Biografia

PUBBLICATO IL 14 maggio 2019

Roberto Goyeneche nacque a Buenos Aires il 29 gennaio 1926, nel barrio di Saavedra. A cinque anni rimase orfano di padre e per la sua magrezza ed i capelli rossi e lunghi, il cantante Angel Díaz lo soprannominò “El Polaco”, epiteto che gli resterà cucito addosso per il resto della vita. Da adolescente Goyeneche si arrangiò lavorando come meccanico, autista di bus e tassista, non disprezzando la frequentazione di bar e cabaret al seguito dei grandi tangueros degli anni Trenta, tifando per il Club Atlético Platense. Nel 1944 vinse appena diciottenne il suo primo riconoscimento canoro durante un concorso per…
Pubblicato in Cultura argentina, Musica, Personaggi, Racconti Taggato con: , , , ,

Italia e Argentina

unite dal tango

PUBBLICATO IL 16 aprile 2019

di Veronica Ronchi   Il dialogo tra i due lati dell’Atlantico che il tango ha consentito dovrebbe essere motivo di interesse e curiosità sia per il popolo argentino sia per quello italiano, uniti indissolubilmente dalla grande ondata migratoria che ha consentito di popolare nel tardo XIX secolo un paese così ricco di terra e risorse, ma così povero di abitanti, come l’Argentina. Oggi, più della metà della popolazione di quel paese vanta sangue italiano, e gran parte della sensibilità di quella terra è stata costruita grazie all’apporto di culture, conoscenze e competenze italiane. Il tango è figlio in parte di…
Pubblicato in Cultura argentina Taggato con: , , ,

Los Protagonistas

Mosta fotografica e photo book

PUBBLICATO IL 11 aprile 2019

Recurso Tango “Los Protagonistas” di Manuela Marchetti & Davide Palmisano   “In Argentina siamo abituati all’improvvisazione, una virtù nel tango. E il tango resta un motore della nostra economia: a Buenos Aires arriva gente da tutto il mondo. E questo dà lavoro all’indotto che vi ruota intorno.” (Roberto Herrera). Negli ultimi trent’anni il tango argentino si è affermato nel mondo, esportato, come un vero e proprio bene di consumo. Il tango, uno dei grandi miti del ‘900, nato a Buenos Aires da un processo di ibridazione e mescolamento di culture, nel tempo ha seguito e subito i grandi cambiamenti politici…
Pubblicato in Cultura argentina, Eventi, Fotografia Taggato con: , , , , ,

Lucio Demare

Lo stile

PUBBLICATO IL 19 febbraio 2019

L’opera artistica di Lucio Demare fu caratterizzata dall’innato talento del maestro per la composizione musicale ed il delicato temperamento dei suoi temi. Collocato tra i grandi compositori della linea romantica per la raffinata linea estetica, l’orchestra di Lucio Demare condivide un ruolo di primo piano nelle pagine romanzate del tango tra il 1915 ed il 1935, insieme a Juan Carlos Cobián, Enrique Delfino, i fratelli De Caro, Agustín Bardi e Carlos Vicente Geroni Flores. Alcune sue composizioni, tra il 1926 ed il 1932, possono essere considerate degli ottimi esempi di spiccato liricismo e ricchezza melodica, elementi stilistici inequivocabili di Demare;…
Pubblicato in Cultura argentina, Musica Taggato con: , , ,

Lucio Demare

Si racconta

PUBBLICATO IL 30 gennaio 2019

Demare faceva scivolare le sue dita sulla tastiera del piano con la stessa sensibilità con la quale componeva tanghi dalla melodia ricca di sentimento. L’uomo e la sua espressione attraverso la musica furono una sola cosa, senza differenze; la sua bonomia traspariva nella sua musica. Romantico come nessuno nelle interpretazioni con il suo strumento. Così lo descrive Osvaldo Soriano, cogliendo l’essenza del pianista e dell’uomo. Raccogliendo gli estratti dell’intervista al celebre maestro leggiamo direttamente alcuni episodi della sua vita raccontati in prima persona. “Nací en la zona del mercado de Abasto, cerca de la esquina de las calles Gallo y…
Pubblicato in Cultura argentina, Personaggi Taggato con: , , , ,

Il Sistema Dinzel®

di Amparo Ferrari

PUBBLICATO IL 7 gennaio 2019

Amparo Ferrari, ballerina, apprendista instancabile e maestra di tango argentino, coordinatore pedagogico e artistico del Sistema Dinzel nel Veneto, racconta il Sistema Dinzel  che da più di 40 anni forma maestri e ballerini [caption id="attachment_9081" align="aligncenter" width="300"] Amparo Ferrari mentre insegna nello studio Dinzel di Buenos Aires.[/caption]   [caption id="attachment_9082" align="alignleft" width="206"] Gloria e Rodolfo Dinzel[/caption] Il Sistema Dinzel promuove l'essenza del Tango argentino in quanto danza popolare, danza di abbraccio ed improvvisazione, nella quale si manifestano profondamente i concetti di una parità di genere, di una fratellanza e di libertà, basi fondamentali dell'esitenza umana. Si contraddistingue per essere sostenuto da una teoria della…
Pubblicato in Cultura argentina, Personaggi Taggato con: , , , , , ,

Lo stile di…

Horacio Salgán

PUBBLICATO IL 3 gennaio 2019

Le forme interpretative del tango di Horacio Salgán lo collocano in quel contenitore di autori e compositori definiti come modernisti, manipolatori del tango tradizionale attraverso l’introduzione di nuove forme dinamiche di accentuazione ritmica e di accompagnamento, che hanno ampliato il mondo musicale tanguero con l’ingresso di contaminazioni da altri generi. Salgán fu un continuatore della scuola decareana e consacrò il suo stile ad un modello di marcazione tradizionalmente conosciuto come “Umpa Umpa”. Assiduo utilizzatore delle sincopi, sia a terra che anticipata, Horacio Salgán popola le sue interpretazioni con richiami latino americani derivati dalla musica nera. La base ritmica di riferimento…
Pubblicato in Cultura argentina Taggato con: , , ,

Horacio Salgán

Biografia

PUBBLICATO IL 26 novembre 2018

Horacio Adolfo Salgán nacque a Buenos Aires, nei pressi del mercato del Abasto, il 15 giugno del 1916. Fu un eccellente pianista, compositore e direttore d’orchestra, inziando a 6 anni lo studio del pianoforte e della teoria musicale. A 13 anni si mise in luce come miglior pianista del Conservatorio Municipal, eseguendo opere di Bach, Beethoven, Chopin e di altri importanti compositori di musica classica. L’anno successivo, nel 1930, proseguì gli studi con il maestro Luppo e, per esigenze economiche della famiglia, trovò un impiego come accompagnatore di film muti presso il cinema Universal di Villa del Parque. Durante la sua…
Pubblicato in Cultura argentina, Personaggi Taggato con: , ,

Anibal Troilo

Discografia e Stile musicale

PUBBLICATO IL 27 settembre 2018

Secondo la monografia di S. Nicolás Lefcovich “Estudio de la discografia de Aníbal Troilo”, il maestro realizzò tutte registrazioni commerciali, dal 7 marzo 1938 fino al 24 giugno 1971. Troilo fu ammiratore di un altro grande del tango, Carlos Di Sarli, ma nessun brano scritto da quest’ultimo fu inserito da Troilo nella sua discografia (lo stesso accadde per Di Sarli con le opere di Pichuco). Ricostruendo la storia discografica di Aníbal Troilo, egli iniziò le registrazioni con la casa discografica Odeon (1938), per passare alla RCA Victor (dal 1941 al 1950), T.K. (dal 1950 al 1956), ancora Odeon (dal 1957…
Pubblicato in Cultura argentina, Personaggi Taggato con: ,

Aníbal Troilo

Biografia

PUBBLICATO IL 11 settembre 2018

Bandoneonista, direttore e compositore, Aníbal Carmelo Troilo nacque a Buenos Aires l’11 luglio 1914. Juan Amendolaro fu la persona che introdusse Troilo ai segreti del bandoneon; dopo circa 6 mesi il maestro abbandonò il giovane Aníbal , il quale continuò lo studio e la sua evoluzione come bandoneonista autodidatta. All’età di 11 anni partecipò ad un festival di beneficienza organizzato nel “Cine Petit Colon” dove si esibì per la prima volta in pubblico. In seguito a questa sua performance, il proprietario della sala Petit Colon propose ad Aníbal Troilo un contratto di lavoro per aggregarsi all’orchestra che allietava normalmente le proiezioni cinematografiche.…
Pubblicato in Cultura argentina, Personaggi Taggato con: , , ,