Opinioni

Le arti e il Tango Argentino

Il tango, una vera forma d'arte

PUBBLICATO IL 18 luglio 2018

Il Tango rappresenta la storia e la cultura dell’Argentina e racconta i sentimenti eterni come la malinconia, la nostalgia, la sensualità, la passione, la rabbia. Esso non è solo una musica che si balla, ma rappresenta uno stile di vita, una filosofia e un modo di sentire l’esistenza da parte della popolazione in senso generale. La musica nel tango si accosta alle parole che affrontano temi profondi, ma sempre attuali, quali la vita, il tempo, l’amore e la morte, emozioni e sentimenti provati dalla totalità degli esseri umani. L’idea di scrivere un libro fotografico sul Tango Argentino nasce come essenza…
Pubblicato in Opinioni Taggato con: , , , ,

Il Tango come Terapia

Il Tango Argentino è una metafora delle nostre Relazioni

PUBBLICATO IL 23 giugno 2018

Due corpi s’incontrano per ballare insieme, ma solo se seguono alcune regole possono farlo. Sorprendentemente queste stesse regole sono spesso anche alla base della vita di coppia e più in generale dei nostri rapporti umani. In una dimensione magica di tre minuti si sperimenta l’incontro più autentico con l’altro, grazie ad una comunicazione profonda fatta di corpo, emozioni, energia. Una comunicazione che appare oggi così ardua nelle nostre relazioni quotidiane. Quando oggi si dice che è difficile comunicare ci si riferisce all’incapacità di dirsi reciprocamente quali sono i propri sentimenti e i propri bisogni, perché spesso frenati da pensieri giudicati…
Pubblicato in Opinioni Taggato con: ,

Le figure nel tango

La magia dell'improvvisazione

PUBBLICATO IL 12 giugno 2018

La figura nel tango argentino è una particolare posizione armonica assunta dal corpo e risultante dai passi eseguiti dai ballerini durante la danza, figura che può essere riprodotta sulla pellicola oppure letta dagli occhi di chi scrive. Le figure non sono predefinite, ma scaturiscono dall'improvvisazione data dall'attimo, dal sentimento, dalla musica: attraverso l'andare avanti, indietro, di lato, in obliquo, di traverso. I tangueri, come i cuochi mettono insieme ingredienti diversi e creano piatti non solo squisiti al palato, ma talmente ben decorati, da meritare di essere fotografati o descritti, delle vere e proprie opere d'arte. Sono proprio le figure improvvisate  che sfociano in…
Pubblicato in Opinioni Taggato con: , ,

Zotto omaggia Puccini grazie a Doris Tassoni

Grande evento al Teatro Puccini di Torre del Lago

PUBBLICATO IL 15 maggio 2018

L’associazione no profit, Tango Querido di Lucca, rappresentata da Doris Tassoni, presente su questo territorio dal 2000, ha sempre diffuso e condiviso l’amore per il Tango!. L’ultima delle belle pensate da parte di questa associazione è stata quella di invitare, non un semplice maestro di tango, ma colui che ha avuto dei riconoscimenti mondiali, eletto e proclamato come uno dei tre più grandi ballerini di tutti i tempi. Si parla di Miguel Angel Zotto e della sua compagna Daiana Guspero. Non potevano di certo offrire, un semplice scenario, per la loro esibizione, pertanto è stata scelta per l’occasione, una location,…
Pubblicato in Opinioni Taggato con: ,

Belli ed in forma con il Tango

Il tango come aiuto per il benessere psicofisico

PUBBLICATO IL 9 maggio 2018

Il ballo rappresenta per gli adulti una delle forme d'impegno e passione più ludiche che si possano immaginare. Il ballo ti scopre, tira fuori chi sei, lo amplifica, lo mette in luce. A volte lo esaspera. La competizione, la sensualità, l’attenzione, lo slancio. Ma anche la tecnica e la fanciullezza: tutto devi mettere sul tappeto, se vuoi ballare. E questo è valido a maggior ragione per il tango. Il 30 settembre 2009 è una data che segna un momento storico: l’Unesco (United Nations Educational, Scientific and Cultural Organization) proclama il Tango Argentino “patrimonio culturale dell’umanità“. La candidatura, avanzata congiuntamente da…
Pubblicato in Opinioni Taggato con: , , ,

Coppia a tutto tondo

Insieme nel tango e nella vita

PUBBLICATO IL 12 aprile 2018

Qualche sabato fa sono stata invitata a una milonga in cui si festeggiava il compleanno del maestro che gestisce tale scuola. Serata splendida ricca di sorprese e piuttosto divertente. Prima della milonga era stata organizzata una cena a buffet con i piatti classici dell’Argentina che ha ottenuto grande successo poiché i commensali erano numerosi, segno evidente che la cosa è piaciuta molto. Empabnadas y dulce de leche sono state alcune delle prelibatezze assaggiate quella sera. Così arriviamo all’ora in cui cominciano le danze e ci si cambia le scarpe. La sala comincia presto a riempirsi di bella gente. Tutta vestita…
Pubblicato in Opinioni Taggato con: , ,

El Abandono V

PUBBLICATO IL 29 marzo 2018

di Victor Hugo Del Grande Bandoneon, vecchio bambino... Con mio nonno e tanti altri, arrivasti nascosto nella pancia di quella nave. Poi qualcuno ti portò in un "piringundin" di La Boca​ e lì sei rimasto, piangendo note e solitudine. Iniziarono a notare la tua presenza, la tua voce… Qualcuno parlò di te a quel ragazzino, figlio di immigrati francesi … che gli amici chiamavano "El tigre". Fu amore "a primo suono", pensasti di aver trovato con chi condividere l'enorme responsabilità di essere la voce di migliaia di notturni abitanti, di un lunfardo arrabal infreddolito per la nostalgia e tutte le miserie che affollavano la…
Pubblicato in Cultura argentina, Opinioni Taggato con: , ,

El Abandono IV

Viaggio psicanalitico nel tango

PUBBLICATO IL 23 marzo 2018

di Victor Hugo Del Grande Riprendendo le ultime frasi del lavoro di tango e psicoanalisi,  ricordo il passaggio che parlava della fragilità dell'essere umano quando è piccolo. «Se durante quel periodo di passività il bambino ha il timore di essere abbandonato, è facile che creda di poter morire. Da questi timori infantili nascono gli "adattamenti masochisti" che saranno responsabili della condotta basica dell'individuo per il resto dei suoi giorni. Per questo non è strano che nelle canzoni e nelle poesie si associno l'abbandono e la morte»​. Mentre leggevo queste parole, mi venne in mente un ricordo vivo della mia infanzia. Avevo su…
Pubblicato in Cultura argentina, Opinioni Taggato con: , ,

El Abandono III

Viaggio psicanalitico nel tango

PUBBLICATO IL 19 marzo 2018

di Victor Hugo Del Grande Continuava a spiegare ​lo psichiatra, nel suo lavoro "Tango e psicoanalisi": «L'uomo è una delle poche creature della natura che se è abbandonata dai più grandi, muore. C'è qualcosa di più indifeso di un bambino fino ai cinque anni? potremmo capire mai la sua passività assoluta nella sua infanzia? Se durante quel periodo di passività il bambino teme di essere abbandonato, è facile che creda di poter morire. Da questi timori infantili nascono gli "adattamenti masochisti”, che saranno responsabili della condotta basica dell'individuo per il resto dei suoi giorni. Per questo non è strano che nelle canzoni e nelle…
Pubblicato in Cultura argentina, Opinioni Taggato con: , ,

Il tango è poesia

Una riflessione sul nostro tango

PUBBLICATO IL 15 marzo 2018

Il tango è poesia in tutte le sue manifestazioni. Lo è nelle parole dei brani musicali, lo è attraverso i versi di un poeta quando ne decanta il suo valore, lo è nelle mani del fotografo quando ferma il mondo intero, nella figura poetica di due visi vicini, al punto di potersi baciare se solo volessero, lo diventa nella scrittura, quando le lettere sono messe insieme soavemente e dolcemente a descrivere sentimenti, emozioni, pathos, così palesi, se osservati nei tratti dei volti mentre ballano appassionatamente un tango. Il tango è, come la poesia, un'arte che creano i ballerini attraverso la…
Pubblicato in Opinioni Taggato con: ,