Rivista

“Tutti i passeri che mi salutano hanno il sorriso di Gardel”

di Andrés Valenzuela

PUBBLICATO IL 4 marzo 2016

“Presentai a Sebastián Irigo una serie di testi sconnessi che avevano a che fare con personaggi come Gardel, Perón, Discépolo, e lui iniziò a tracciare la drammaturgia”, ricorda Luis Longhi. La coppia ha così scritto “Tutti i passeri che mi salutano hanno il sorriso di Gardel”, opera della quale hanno appena terminato l’allestimento e che va in scena tutte le domeniche alle 21 nel Centro Culturale della Cooperazione in Buenos Aires (Av. Corrientes 1543) con la regia proprio dello stesso Irigo. L’opera presenta Antonio, un vecchietto interpretato dal medesimo Longhi, che viaggia nel ricordo di figure emozionalmente importanti della sua…
Pubblicato in Rivista

Auguri di Buone Feste !

PUBBLICATO IL 24 dicembre 2014

Tangoygotan compie sei mesi di vita proprio in questi giorni.  Un traguardo raggiunto grazie al lavoro dei molti autori che stanno scrivendo per la rivista, e delle 40.000 visite che abbiamo ricevuto in questi mesi.  Se ci apprezzi, se ci leggi con piacere, parla di noi, suggeriscisci ai tuoi amici.Se sai e vuoi scrivere intorno al tango, contattaci.   Stiamo aiutando il tango a crescere !!                                                                     Ettore Terzuoli                                 Presidente Faitango Insieme alle 152 Associazioni Affiliate   Foto di Gianluca Pierro - Grafica Angela Manetti  
Pubblicato in News, Rivista

Tango, tangoterapia e tango olistico

PUBBLICATO IL 28 ottobre 2014

di Simona Bertocchi Tre parole che hanno come tema la Danza nata in Argentina. Il tango non è solo un ballo, è una filosofia di vita, è un gioco di conflitti e di abbandoni, d’incontro con sé stessi e con l’altro, è un modo si ascoltare, accogliere, guidare e seguire, entrare in intimità trovando coraggio, trasformare in forza le fragilità. La sua musica è la contaminazione di ritmi africani e melodie europee. A inizio secolo gli schiavi africani giunti in Argentina continuarono a manifestare l’attaccamento alla propria terra e la loro malinconia suonando il cadomblé, quel ritmo presto si fuse…
Pubblicato in Rivista Taggato con:

Record di visite al sito www.faitango.it

PUBBLICATO IL 10 luglio 2013

[caption id="attachment_3419" align="aligncenter" width="440"] Record, 92600 visite luglio 2013[/caption]  
Pubblicato in Rivista Taggato con:

Un tango una storia: Angelica

PUBBLICATO IL 15 luglio 2008

Per essere precisi non dovremmo parlare di tango ma di vals, e per essere più precisi ancora dovremmo parlare di Zamba. Infatti il brano di cui parliamo oggi è una bellissima Zamba di  Roberto Cambaré che si intitola Angelica. Nel video qui sotto le splendide immagini della Patagonia sono accompagnate dalla versione suonata e cantata del mitico gruppo folkloristico dei Los Chalchaleros. [youtube=http://www.youtube.com/watch?v=JO3JEqWQ5cY] Benchè sia molto semplice come melodia e parole, quando fu pubbliata negli anni sessanta, ebbe subito un immenso successo. Piaceva a tutto il Sudamerica, non solo agli argentini. Forse le variazioni delle note, con una linea melodica…
Pubblicato in Musica, Racconti, Rivista

Un tango una storia: Silencio

PUBBLICATO IL 2 luglio 2008

La Prima Guerra Mondiale, sconvolse l'Europa, questo è risaputo, ma gli effetti della guerra toccarono anche l'Argentina, seppur neutrale nel conflitto. In realtà, la grande percentuale di immigranti europei presenti a Buenos Aires, e non solo, fece sentire il peso della guerra anche oltre oceano. Non sono molti i tanghi che hanno raccontato questo tragico evento. Tra i più famosi, H.A. Benedetti ne ricorda due: La Novena di Bonano e Bigeschi e Silencio di Gardel, Le Pera, con il contributo di Horacio Pettorossi. Ed è di quest'ulimo tango che parliamo. Racconta la storia del presidente francese Paul Doumer assassinato da…
Pubblicato in Musica, Opinioni, Racconti, Rivista, Video

Tutti al mare, tutti al mare

PUBBLICATO IL 20 giugno 2008

Tempo di sole, tempo di mare. E allora in spiaggia con il grandi del Tango!!! Precisamente un tranquillo pomeriggio di sole con il Sexteto Tango...vi piacerebbe? Per chi non dovesse conoscere questo prodigioso sexteto, posso dire che più o meno alla fine degli anni sessanta, l'orchestra di Osvaldo Pugliese, incontrò qualche problema per via della salute del suo direttore e pianista. Così alcuni dei musicisti della formazione, i più "anziani" del gruppo, decisero di formare una orchestra tutta loro, raccogliendo l'idea dello stesso Pugliese, di ridurre un pò la formazione, creando un sexteto di Decariana maniera: nacque così il Sexteto Tango.…
Pubblicato in MULTIMEDIA, Racconti, Rivista

Tutta colpa del futbol!

PUBBLICATO IL 12 giugno 2008

Tempo di Europei...tempo di gioie e dolori. Un pò tutti, anche chi come me non segue tanto il pallone, in epoca di Europei o, ancor di più di mondiali, segue la nazionale. Poi sinceramente che vinca o perda una parita poco m'importa...l'importante è che non tenga a casa i miei ballerini preferiti!!! ;-) Per qualcuno invece l'esito di una partita è un dramma! Pare proprio che l'esito di una finale di mondiale, abbia condizionato persino il titolo di un tango! Parliamo del tango La uruguayita Lucia  (QUI Tanturi con E. Campos) di E. G. Pereyra. E' la storia d'amore di una bella ragazza…
Pubblicato in Musica, Racconti, Rivista

Un tango una storia: La morocha

PUBBLICATO IL 10 giugno 2008

La storia di questo tango, ce la racconta lo stesso compositore, Enrique Saborido in una dichiarazione al settimanale "Caras y Caretas". Saborido racconta che nel 1905 frequentava un locale, il Caffè Reconquista, soprannominato dagli avventori "Lo de Ronchetti", dal nome del proprietario, un italiano di origine genovese. A frequentare il caffè, erano per lo più gli abitanti del posto e qualche tangueros. Ma più che per la musica o altro, era frequentato per le squisite trenette al pesto che il Ronchetti preparava. L'arredamento era molto scarno e di poca qualità; le luci tenute basse erano oscurate dal fumo delle sigarette...…
Pubblicato in Musica, Racconti, Rivista

Intervista ai Flores del Alma

PUBBLICATO IL 9 giugno 2008

Ho incontrato i Flores del Alma durante un concerto che, devo dire, mi ha emozionato molto. La conversazione è partita da una domanda mia, e poi è proseguita in un botta e risposta continuo ed ininterrotto tra Franco Finocchiaro, spettacolare contrabassista e già figura portante dei Tangoseis, diventato membro dell'Academia Nacional del Tango di Buenos Aires nell'aprile del 2007 , e Giorgio Marega, pianista che segnalo in particolar modo per il carattere collaborativo e positivo nel corso degli eventi. Era presente anche Piercarlo Sacco, l'eccezionale violinista, ed è intervenuto leggermente meno ascoltando affascinato, come me, il duetto. Dicono di loro, tra le…
Pubblicato in Rivista, Video